rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Falconara Marittima

Il progetto dove ci si "sporca le mani" per rendere più bello il proprio territorio

Il Comune di Falconara aderisce anche quest’anno al progetto "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”

FALCONARA - Sta per ripartire progetto estivo di cittadinanza attiva giovanile “Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”, finanziato dalla Regione Marche e coordinato da CSV Marche ETS. Anche il Comune di Falconara ha aderito al progetto. Le attività partiranno lunedì 24 giugno coinvolgendo due squadre di ragazzi e ragazze dai 14 ai 21 anni da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 per due settimane

Con loro anche i tutor, giovani dai 22 ai 35 anni, che coordineranno settimanalmente le squadre. I ragazzi e le ragazze si "sporcheranno le mani" per rendere più belli i loro territori e per la cura del bene comune, intesa non solo come cura dei luoghi fisici ma soprattutto del "fare insieme", recuperando il prezioso contributo educativo e formativo dell’impegno, in particolare di quello manuale e artigianale. Ogni gruppo di giovani sarà seguito in tutte le operazioni da volontari "maestri d’arte", chiamati handyman, proprio per trasmettere loro le competenze tecniche e artigianali necessarie. Nel dettaglio le attività nel Comune di Falconara si svolgeranno lungo la spiaggia, dove saranno tinteggiati i bagni pubblici, il locale adibito a pronto soccorso e verranno curate le aree verdi in cui è presente la vegetazione spontanea. L’attività di giardinaggio e pulizia si svolgerà infatti prevalentemente lungo i camminamenti dell'arenile falconarese.

A ciascun partecipante viene consegnato a riconoscimento dell’impegno profuso un ‘buono fatica’ settimanale del valore di 50 euro (100 euro per i tutor) che potrà essere speso in abbigliamento, libri, cartoleria, materiale informatico e articoli per il tempo libero. «L’esperienza dell’anno scorso è stata molto positiva e si è svolta tra la spiaggia e il centro città, dove sono state recuperati anche alcuni arredi urbani – è il commento della vicesindaco Valentina Barchiesi, con delega ai Lavori pubblici e all’Ambiente –. Quest’anno abbiamo puntato maggiormente sulla spiaggia e invitiamo i ragazzi falconaresi a partecipare al bando, che li coinvolge in attività mirate a rendere migliore la città. Le attività sono un modo per responsabilizzare le nuove generazioni e sensibilizzarle al valore del bene comune. Sarò felice di ringraziare personalmente i ragazzi affiancandoli nella loro attività per la nostra città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto dove ci si "sporca le mani" per rendere più bello il proprio territorio

AnconaToday è in caricamento