rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità

Dai grandi contenitori al decoro urbano, fino alla sicurezza stradale: i progetti per il quartiere spiegati ai residenti

L’amministrazione comunale chiama a raccolta i cittadini, in particolare i residenti di Villanova, per illustrare tutti i progetti di riqualificazione che interesseranno il quartiere

ANCONA - L’amministrazione comunale chiama a raccolta i cittadini, in particolare i residenti di Villanova, per illustrare tutti i progetti di riqualificazione che interesseranno il quartiere: in primo piano i grandi progetti, finanziati con fondi statali o del PNRR come il recupero della ex scuola Lorenzini e delle abitazioni Erp, ma non mancheranno anche interventi pensati per migliorare la vita quotidiana degli abitanti, come la messa in sicurezza degli attraversamenti, il miglioramento delle aiuole e dei piccoli spazi verdi, il recupero della piccola piazza e della sua fontana. L’appuntamento è per venerdì 24 febbraio alle 18 al Circolo Arci di Villanova, in via Flaminia 625B. Parteciperanno il sindaco Stefania Signorini, il vicesindaco Raimondo Mondaini, gli assessori Raimondo Baia, Valentina Barchiesi, Romolo Cipolletti e Clemente Rossi.

A illustrare progetti e interventi saranno i tecnici comunali. In primo piano il nuovo Civic Center di via Campanella, che prenderà il posto della vecchia scuola Lorenzini e ospiterà un auditorium, aula informatica, sala musica, officina creativa, palestra, spazio multimediale, sportelli front office e il nuovo Centro del riuso. Il polo socio-culturale sarà realizzato nel giro di due anni grazie a finanziamenti statali per 2milioni di euro. Un altro progetto è quello dell’apertura del territorio al mare, subordinato al completamento del bypass ferroviario e allo smantellamento degli scali merci, che permetterà di realizzare un nuovo lungomare. E ancora grazie al progetto Pinqua, che ha messo a disposizione finanziamenti per 7,5 milioni, saranno recuperati gli edifici comunali a destinazione residenziale e di edilizia pubblica e recuperata l’ex Squadra Rialzo, in cui ricavare il teatro e un museo dei trasporti.

Ci sono anche interventi diffusi nel quartiere, che saranno realizzati su suggerimento degli stessi cittadini, ascoltati durante una ‘Camminata di quartiere’ organizzata nella primavera scorsa. E’ prevista la realizzazione di un nuovo spazio di aggregazione lungo via Flaminia, in un’area verde che Rfi ha concesso in uso al Comune, dove saranno sistemati giochi, panchine, uno spazio pic-nic. Sarà poi recuperata la piccola piazza di via Aspromonte, con la sistemazione della fontana e nuove panchine. Sarà realizzato un nuovo bosco urbano nelle aiuole spartitraffico davanti alla raffineria e sarà migliorato il decoro urbano, con aiuole verdi, cestini e nuovi arredi urbani negli spazi pubblici del quartiere.

Un aspetto che per l’amministrazione comunale rappresenta una priorità è la sicurezza stradale: la pista ciclabile sarà migliorata per sottolineare la separazione tra i due sensi di marcia, saranno messi in sicurezza gli attraversamenti pedonali e sarà installata una nuova pensilina alla fermata dell’autobus. Tutti i progetti saranno illustrati nel dettaglio, anche con il supporto di slide che permetteranno di visualizzare gli interventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai grandi contenitori al decoro urbano, fino alla sicurezza stradale: i progetti per il quartiere spiegati ai residenti

AnconaToday è in caricamento