Attualità

Ordine delle Professioni sanitarie, vince ancora Lista Insieme

Il dottor Jacopo Negri è stato confermato alla guida dell’ordine certificando il successo elettorale della propria lista. Ufficializzati anche i componenti del direttivo

Il direttivo eletto

«Le varie categorie sanitarie ci hanno premiato per il lavoro fatto in questi anni, nessuno è rimasto indietro nonostante le tante difficoltà che abbiamo dovuto superare». A parlare è il dottor Jacopo Negri presidente uscente dell’Ordine dei Tecnici sanitari di Radiologia Medica e delle professioni sanitarie, tecnici della riabilitazione e della prevenzione della Provincia di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Macerata che nello scorso fine settimana è stato confermato alla guida dell’ordine. Esponente di punta della Lista Insieme, il dottor Jacopo Negri prova a spiegare per quale motivo le urne allestite ad Ancona hanno premiato proprio la lista da lui guidata:

«Per prima cosa appare doveroso ricordare che fino a qualche anno fa l’ordine era riservato ai tecnici di radiologia poi nel 2018 il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato la legge sul riordino degli Ordini professionali cosa che ha fatto confluire nell’Ordine che già era presente 19 professioni sanitarie. In poche parole ci si è aperto un mondo, basti pensare che dai 600 iscritti in pochi mesi ci siamo ritrovati ad avere oltre 5000 professionisti che hanno perfezionato la loro iscrizione all’Ordine. Se da una parte la cosa ci ha fatto piacere dall’altra ci siamo ritrovati a gestire delle situazioni non semplici basti pensare ai diplomi conseguiti all’estero, professioni che non erano state censite e tutto quello che ruota attorno ai cosiddetti Elenchi Speciali. Nonostante questa situazione piuttosto eterogenea nessuno è stato abbandonato ne è rimasto indietro. Sono stati mesi difficili, le elezioni sono state rinviate due volte causa Covid ma alla fine siamo riusciti ad andare al voto». Una cosa è certa, la Lista Insieme ha trionfato anche per il fatto che si è presentata dando spazio a buona parte delle categorie sanitarie: «Questa è stato il risultato di un percorso condiviso con le categorie che fanno parte dell’ordine. Per dare un segnale di continuità ma soprattutto per avere un minimo di esperienza abbiamo deciso di riconfermare 4 persone del vecchio direttivo per il resto tutti volti nuovi, gente motivata che sarà chiamata a guidare l’Ordine per i prossimi 4 anni». Vecchio direttivo che comunque sia era riuscito a raggiungere degli obiettivi prestigiosi come l’acquisto di una nuova sede, uno sportello dedicato agli iscritti e soprattutto la possibilità di poter aver qualsiasi tipo di assistenza. Nonostante ciò il dottor Jacopo Negri preferisce guardare avanti: «Il nuovo direttivo si è insediato, ci aspettano quattro anni di duro lavoro, l’entusiasmo non manca e per prima cosa andremo a rafforzare tutte quelle misure destinate a mettere in sicurezza l’Ordine, la lotta all’abusivismo, la formazione e soprattutto una assistenza a quelle categorie professionali che fanno fatica ad emergere senza dimenticare tutto quello strettamente legato agli Elenchi Speciali». Lavoro a parte chi si sente di ringraziare in questo momento così fondamentale per l’Ordine?: «Direi tutte quelle persone che ci hanno votato ma noi siamo aperti come è giusto che sia anche quei iscritti che appoggiavano l’altra lista. Un grazie di cuore anche a chi ha lavorato per mettere in piedi e sostenere la Lista Insieme basti pensare che ci sono stati iscritti che sono venuti ad Ancona per votare provenienti dalle province di Ascoli Piceno. Macerata e quella di Fermo».

Direttivo che come detto sarà chiamato a guidare l’Ordine per i prossimi 4 anni con il dottor Jacopo Negri in veste di presidente, Enrica Pagliari tesoriere, Francesca Liberati segretario mentre la carica di vice presidente è stata assegnata a Massimo Mazzieri.

Un direttivo dove le deleghe coinvolgono la quasi totalità delle professioni sanitarie e dove spiccano i nomi di Lorenza  Scalini abusivismo, Massimo Massetti rapporti con i sindacati e le istituzioni, Edoardo Nisi  gestione elenchi speciali degli Educatori Professionali, Scilla Sparabombe rapporti con l’Università, Fabio Carbonari Privacy e rapporti con le aziende pubbliche e private, Natascia Giorgini rapporti con le CDA,  Alessandra Giudici rapporti con ufficio legale, Damiano Ciriaci trasparenza anticorruzione, gestione del sito informatico e della pagina Facebook, Matteo Gasparroni Cogeaps Elena Antaldi Cogeaps e segreteria, Francesca Nasini e  Giovanna Diotallevi formazione ,Enrica Pagliari libere professioni. Revisori dei conti Matteo Gasparoni, Francesca Nasini e Giovanna Diotallevi in carica da supplente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordine delle Professioni sanitarie, vince ancora Lista Insieme

AnconaToday è in caricamento