rotate-mobile
Attualità Osimo

Nasce ad Osimo l'Avass, volontari a sostegno dei soggetti più deboli e bisognosi

Presso la Sala Bocchetti del Santuario di San Giuseppe da Copertino, è stata presentata la nuova associazione di volontariato, con l'intervento delle autorità civili e militari della città

OSIMO – Presso la Sala Bocchetti del Santuario di San Giuseppe da Copertino, è stata presentata alla città la nuova associazione di volontariato denominata AVASS (Associazione Volontariato Autonomo Socio Sanitario). Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, l'assessore ai Servizi Sociali Paola Andreoni, il presidente dell'assemblea Regionale Dino Latini, il presidente del Coni Marche Fabio Luna, le massime autorità militari di Osimo e della Provincia, don Dino Cecconi in rappresentanza dell'Arcivescovo, oltre a un centinaio di concittadini.

Presidente di AVASS è Giuseppe Argentino, alto ufficiale dell'esercito in pensione, vice Mario Russo già comandante della Guardia di Finanza a Osimo, segretario Nino Caruso, anch'egli con una lunga carriera alle spalle nelle Fiamme Gialle. «Ci siamo aggregati - ha detto il presidente - con lo scopo di offrire un contributo alla tutela dei soggetti più deboli e bisognosi della comunità osimana. I nostri volontari, diverse decine, sono già in azione da alcune settimane, prestando la loro opera di aiuto totalmente gratuita ad anziani, disabili, persone sole, offrendo supporto alle Case di riposo, fornendo accompagnamento presso ospedali e ambulatori, consegnando spese alimentari e farmaceutiche a domicilio. Il progressivo invecchiamento della popolazione impone a chi, come noi, è animato da spirito di servizio, di farsi avanti e organizzarsi per offrire un aiuto disinteressato alla collettività». Nel corso della manifestazione, sono stati premiato i concittadini Domenico De Giorgio e Carlo Alvaro Caponi per il loro pluridecennale e meritorio impegno nel volontariato cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce ad Osimo l'Avass, volontari a sostegno dei soggetti più deboli e bisognosi

AnconaToday è in caricamento