All'imprenditore Filippetti il "Premio per l'azione professionale" dei club Rotary Ancona e Falconara

Un'edizione particolarmente sentita quella della ventunesima ricorrenza dell'assegnazione del Premio Azione professionale, che vede i due Rotary club di Ancona Conero e Falconara Marittima premiare una personalità del territorio che si sia particolarmente distinta

Filippetti durante la cerimonia

All'imprenditore Paolo Filippetti, fondatore del Filippetti group è stato assegnato il Premio per l'azione professionale conferito dai Rotary Club di Ancona Conero e Falconara Marittima.

Un'edizione particolarmente sentita quella della ventunesima ricorrenza dell'assegnazione del Premio Azione professionale, che vede i due Rotary club di Ancona Conero e Falconara Marittima premiare una personalità del territorio che si sia particolarmente distinta non solo per meriti imprenditoriali, ma soprattutto per impatto nel territorio, doti umane e dirittura morale. Ed il vincitore della 21esima edizione, Paolo Filippetti incarna perfettamente quella che il Presidente del club falconarese, Aurelio Santoni, descrive come la “Regola d'oro di applicazione del l'ideale del Rotary: servire al di là dell'interesse personale”. Un ideale che Paolo Filippetti ha onorato in tutta la sua carriera, iniziata appena 25 enne nel 1974 con una concessionaria di sistemi informatici e attraversando il XX secolo e la rivoluzione tecnologica arriva a costituire il Gruppo Filippetti, una società leader nel mondo delle tecnologie IoT (Internet of Things) in Italia.

A valere il premio a Paolo Filippetti è soprattutto lo spessore umano dell’imprenditore, fortemente legato a sua moglie e i suoi tre figli Micol, Lucia e Chiara, che oggi gestiscono il Gruppo Fondato dal padre, in pensione dal 2012. Numerosi i valori che hanno accompagnato Filippetti nella sua carriera, dalla passione per la musica sempre coltivata e condivisa con la sua chitarra nella “Ancona Beats”, l’impegno filantropico sempre praticato in prima persona ad esempio donando il sangue, e una concezione di impresa umana ed etica, raccontata dalle stesse parole di Filippetti: “Il mio obiettivo è stato costruire qualcosa lì dove vivevo, dove operavo, dove vivono gli affetti, il mio Comune. Ho ricevuto tanto dalla mia famiglia dalla mia comunità e ho fatto il possibile per donare qualcosa che avevo ricevuto. Donare lavoro, soprattutto ai ragazzi. Poter assumere una persona era la gioia più grande che potessi avere”.

La cerimonia si è poi conclusa con l’assegnazione del Premio a Paolo Filippetti da parte del Presidente del Rotary Club Falconara Marittima Aurelio Santoni e il Presidente del Rotary Club Ancona Conero Roberto Antonicelli e il dono dei due gagliardetti dei rispettivi club.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale è lontano, ma non troppo: i consigli per decorare l'appartamento con stile

  • Trova la madre morta in bagno, arriva la polizia: tragedia in un appartamento

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Corruzione, Caglioti sospeso per aver rispettato segreto su indagini: «E' dittatura»

  • Chiede l'elemosina al market, mostra i documenti ma è troppo tardi: denunciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento