Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità Barbara

Polis, il nuovo progetto di Poste Italiane. L'intervista al direttore di Barbara: «Un nuovo volto agli uffici postali»

L'intervista al direttore dell'ufficio postale di Barbara Simone Bellagamba

Barbara, poco più di 1000 abitanti in 11 km² tra due alture tipiche della dorsale marchigiana, allungata tra i fiumi Misa e Nevola. Anche qui, come in molti piccoli borghi, chiudono le saracinesche dei negozi, i servizi spariscono e i giovani si spostano in città, ma resiste invece come un'istituzione l'ufficio postale, diretto da Simone Bellagamba. “Lavoro in poste dal 1998 e ricopro il ruolo di direttore a Barbara da ottobre dell’anno scorso, anche se sono nato e cresciuto qui. Qui ha chiuso la banca, e resiste un piccolo alimentari, la farmacia e una pizzeria.  E poi ci siamo noi che offriamo servizi che altrimenti sarebbe impossibile avere sul territorio.”

La rivoluzione degli uffici postali si chiama Polis, il progetto che li sta trasformando nella casa dei servizi digitali per farli diventare uno sportello unico che renda semplice e veloce l'accesso ai servizi della pubblica amministrazione in 7000 comuni al di sotto dei 15.000 abitanti. Il progetto finanziato con fondi legati al PNRR permetterà entro il 2026 di dare quindi un nuovo volto agli uffici postali: nelle Marche ad oggi sono già 70 le sedi postali completamente riqualificate, di cui 13 solo in provincia di Ancona. Un piano di investimenti e riqualificazione che va controcorrente rispetto a una progressiva diminuzione dei servizi nei piccoli comuni. “Abbiamo iniziato a erogare i servizi della pubblica amministrazione e quindi oggi il cittadino che entra in ufficio postale può richiedere certificati anagrafici di Stato civile ma anche servizi Inps come il cedolino della pensione o la certificazione unica. Sono proprio questi i servizi più richiesti perché la sede Inps più vicina è a Senigallia: un bel risparmio di tempo per i cittadini che venendo all'ufficio postale che con zero attesa hanno i loro certificati.” Anche che da luglio, gradualmente, partirà il servizio di richiesta o rinnovo del passaporto negli uffici postali, per digitalizzare sempre di più i servizi della pubblica amministrazione e ridurre le attese per il rilascio di questo documento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polis, il nuovo progetto di Poste Italiane. L'intervista al direttore di Barbara: «Un nuovo volto agli uffici postali»
AnconaToday è in caricamento