rotate-mobile
Attualità

Portonovo, guardia medica out: la carenza di personale non permette di attivare il servizio

Il bando è andato deserto. Il problema interessa Ancona ma anche Sirolo e Numana. Si cercano nuove soluzioni

ANCONA- Non una grana di facile gestione l’assenza della guardia medica dalla Baia di Portonovo. Quella “turistica” doveva essere attivata dal 1 luglio ma, attualmente, il prefabbricato si trova pronto ma vuoto e non operativo. Come se non bastasse, anche quella permanente non potrà aprire i battenti coinvolgendo suo malgrado nella problematica anche Sirolo e Numana che attualmente non possono garantire un adeguato supporto sanitario alle persone che si recano in spiaggia.

L’assessore Stefano Foresi aveva parlato di imprevista carenza di medici disponibili e, in virtù di questo, di impossibilità ad attivare il servizio. A fargli eco direttamente l’Asur che, non solo, ha confermato quest’aspetto ma ha anche ribadito come il bando per la guardia medica sia andato deserto. Nelle idee originarie l’attività sarebbe dovuta durare dal 15 giugno al 15 settembre ma, visto il contesto, le parti in causa sono al lavoro per garantirla almeno dalla metà di luglio-inizio di agosto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo, guardia medica out: la carenza di personale non permette di attivare il servizio

AnconaToday è in caricamento