rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Portonovo in fiore, il risvolto della medaglia: «Zero parcheggi, i vigili ci guardavano posteggiare in divieto e poi si scatenavano»

Portonovo in fiore, boom di presenze ma non sono mancati episodi spiacevoli segnalati dai lettori. Occhi puntati sulle possibilità  di sosta e la gestione da parte della polizia municipale: «Evento per fare cassa»

ANCONA - Portonovo in fiore, boom di presenze ma non sono mancati episodi spiacevoli segnalati dai lettori. Occhi puntati sulle possibilità  di sosta e la gestione da parte della polizia municipale: «Denuncio l’assoluta disorganizzazione sul piano della viabilità e dell’accessibilità sia da parte degli organizzatori sia da parte della Polizia Municipale presente in loco- scrive una lettrice- l’inadeguatezza assoluta di parcheggio per i visitatori ha portato gli stessi a parcheggiare sui lato delle strade di accesso, sotto gli occhi della polizia muncipale che nulla diceva o indicava, salvo poi “scatenarsi” a comminare contravvenzioni per divieto di sosta senza criterio e buon senso. Sarebbe non solo logico ma quasi dovuto annullare tutte le contravvenzioni comminate, ripeto, senza senso se non quello di rovinare una bella giornata di festa». 

Un'altra segnalazione racconta che: «Siamo arrivati alle 15.30 ed il parcheggio “scambiatore” era pieno pertanto la diligente polizia locale impediva l’accesso. Ovviamente molti autoveicoli hanno proseguito e parcheggiato lungo la strada, fuori dalla striscia bianca, sulla banchina erbosa ed al ritorno hanno trovato una bella multa che, magari, sarà stata anche corretta se l’intento era fare cassa. Tutto però fuori luogo se consideriamo che era ovvio che in una cittadina morta come Ancona la gente si ritrovasse a partecipare ad un misero evento, dove lo stesso comune prima organizza e poi non perde l’occasione per rimpinguare le proprie casse». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo in fiore, il risvolto della medaglia: «Zero parcheggi, i vigili ci guardavano posteggiare in divieto e poi si scatenavano»

AnconaToday è in caricamento