rotate-mobile
Attualità

Ritorno alla Lanterna Rossa: da vicino, ma non troppo

Da questa mattina gli anconetani sono tornati ad ammirare la Lanterna Rossa dopo la chiusura causa pandemia

ANCONA - Da vicino, ma non troppo. Da questa mattina gli anconetani sono tornati ad ammirare la Lanterna Rossa dopo la chiusura causa pandemia. La novità sta nel riposizionamento delle balaustre e delle panchine, ma soprattutto nello stop imposto a 40 metri dal faro così come dal murales che ritrae Monica Vitti. Questione di sicurezza, dicono Autorità Portuale e Comune. 

La signora Velia guarda la Lanterna poco prima che una nave cargo le sfili davanti. Una scena consueta e che fino al pre-Covid si poteva quasi toccare con mano. Non più:«Sono soddisfatta perché aspettavo questa riapertura e volevo venire a vedere- spiega la donna- ma era tanto più bello prima». Non è dello stesso avviso Maurizio, che siede sulla panchina riposizionata spalle al duomo. «Per me è anche meglio di prima. Leggere un libro sotto la lanterna ormai è un ricordo, ma per la sicurezza va bene così. Da zero a dieci? Sono soddisfatto dieci». Adelia siede sulla stessa panchina. Vede la Lanterna per la prima volta: «Si poteva arrivare fino là? Immagino che allora non sia proprio la stessa cosa». 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno alla Lanterna Rossa: da vicino, ma non troppo

AnconaToday è in caricamento