rotate-mobile
Attualità

La carica dei 500mila nel porto di Ancona: Grecia, Croazia e Albania mete privilegiate

Le prime stime dell’Autorità Portuale hanno parlato di una crescita estiva complessiva del 38% del transito portuale di turisti

ANCONA- 500mila turisti in transito nel porto di Ancona. E’ questo il risultato della stima effettuata dall’Autorità Portuale che ha stimato entro la fine dell’estate, visti i numeri fin qui raccolti, un aumento del 38% rispetto allo scorso anno.

Il numero totale dei passeggeri supererà così il mezzo milione annoverando circa 41mila croceristi che, a loro volta, hanno contribuito ad una crescita del 56% rispetto al 2021. Tante le motivazioni che spaziano dalla pandemia che, grazie ai vaccini, non incide più in modo netto sui viaggi, l’aumento delle crociere che nel capoluogo marchigiano garantiscono scali continui fino a settembre e anche una rinnovata voglia di estate e di viaggiare.

Le mete più gettonate restano sempre quelle tradizionali. Su tutte la Grecia che assume una posizione predominante sia per le famiglie sia per i giovani con i tradizionali viaggi post-maturità. In aumento anche la Croazia e l’Albania che imporranno nuove scelte – e magari potenziamenti della tratta – per il futuro visto e considerato il gradimento. Dall’Authority questi numeri sono stati recepiti in modo positivo tanto da imprimere quello slancio necessario al miglioramento delle infrastrutture necessarie per potenziare sempre di più questo traffico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica dei 500mila nel porto di Ancona: Grecia, Croazia e Albania mete privilegiate

AnconaToday è in caricamento