rotate-mobile
Attualità

Banchinamento della scogliera, la Regione strizza l'occhio agli ambientalisti sul nuovo volto del porto

La Regione Marche avrebbe chiesto ai Ministeri competenti l’inserimento della spesa presunta per realizzare l’ampliamento della banchina Marche con la realizzazione del banchinamento della scogliera di sovra flutto

ANCONA - «Si apprende dalla stampa che la Regione Marche avrebbe chiesto ai Ministeri competenti l’inserimento della spesa presunta per realizzare l’ampliamento della banchina Marche, nel porto di Ancona, con la realizzazione del banchinamento della scogliera di sovra flutto e relativa “penisola”. Questa è la richiesta principale avanzata da qualche anno da Italia Nostra e condivisa anche dalle altre associazioni ambientaliste in Ancona, per la redazione del nuovo piano regolatore del porto. In tal maniera sarebbe possibile spostare tutto il porto commerciale verso la nuova darsena e, diciamo noi, eliminare la previsione del porto crocieristico al Molo Clementino il cui progetto è attualmente all’esame della commissione nazionale VIA VAS». Lo scrive in una nota Italia Nostra Ancona. 

«Si potrebbe finalmente recuperare alla città il porto storico aprendolo alle attività cittadine e realizzando la famosa passeggiata a mare. La notizia è interessante e sembra dimostrare come la politica qualche volta possa prendere spunto dalle proposte della società civile. Seguiremo l’iter con attenzione ed interesse».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banchinamento della scogliera, la Regione strizza l'occhio agli ambientalisti sul nuovo volto del porto

AnconaToday è in caricamento