Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Ankoneide: filosofia, musica e arte all'anfiteatro romano. Ercoli: «Popsophia ha trovato la sua casa ad Ancona»

Venerdì all'anfiteatro romano si celebrano il sole e il mare nel giorno del solstizio d'estate, sabato lo spettacolo dedicato a Raffaella Carrà

ANCONA- Circa settecentocinquanta posti prenotati in meno di dieci minuti. Sale l’attesa per Ankoneide, evento in due serate dell’Associazione Popsophia all’anfiteatro romano. Due appuntamenti imperdibili in programma venerdì 21 giugno con “Estate- Filosofia del Solstizio” e sabato 22 giugno con “Rumore – Filosofia della Carrà”. Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia, ci ha spiegato in che modo filosofia, musica e arte si coniugano con una location spettacolare ricca di storia come quella di via Birarelli. Come mai la scelta dell’anfiteatro romano proprio nel giorno del solstizio d’estate? «La location a picco sul mare e il tema scelto si sposano perfettamente. Abbiamo deciso di inaugurare l’estate all’anfiteatro romano, un luogo iconico, con una celebrazione del sole e del mare. Questi due elementi caratterizzano Ancona, l’unico posto della costa dove il sole sorge e tramonta sull’Adriatico. Il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno e fin dall’antichità è stato celebrato con riti benauguranti: romani, egizi, celti, fino ad arrivare alle civiltà a nord dell’emisfero. Ancora oggi è molto sentito, basti pensare ai rituali dell’acqua e dei falò per la festa di San Giovanni presenti in diverse regioni italiane e non solo».

Che cosa dovranno aspettarsi gli spettatori da “Estate – Filosofia del solstizio”? «Sarà una serata di musica e filosofia dove racconteremo l’unione tra il solstizio d’estate e la nostra esistenza. Ci sarò io insieme al filosofo Simone Regazzoni e ci sarà la nostra band Factory che proporrà canzoni molto conosciute e amate che parlano di luce, sole, mare. Tra queste "Onda su Onda" di Paolo Conte, "Mare Mare" di Luca Carboni, "Luce" di Elisa, "Di sole e d’azzurro" di Giorgia, “Here’s come the sun” dei Beatles ecc… Inoltre, all’ora del tramonto mostreremo sullo schermo come il cinema ha raccontato il sole e il mare, dall’aspetto più romantico a quello più malinconico». Sabato invece torna sul palco “Rumore – Filosofia della Carrà” in versione estiva. Come mai la scelta di riproporlo e che cosa ci sarà di diverso rispetto allo spettacolo di successo andato in scena nei mesi scorsi? «La Carrà è perfetta per una location estiva sotto le stelle con un pubblico più numeroso che si muove al ritmo delle sue canzoni. Questa volta insieme a me ci sarà la scrittrice Ilaria Gaspari. Racconteremo la Carrà non solo perché ha fatto la storia della tv, ma anche perché con la sua rivoluzione “ombelicale” ha cambiato i costumi». Ci sono altri progetti in cantiere? «Popsophia ha trovato la sua casa ad Ancona, presto inizieremo a lavorare all’edizione 2025».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ankoneide: filosofia, musica e arte all'anfiteatro romano. Ercoli: «Popsophia ha trovato la sua casa ad Ancona»
AnconaToday è in caricamento