rotate-mobile
Attualità

Morte Pieroni, una vita per il calcio: gli anni d’oro tra Perugia e Ancona

Una lunga carriera iniziata arbitrando. Nel suo passato da dirigente ha lanciato tanti campioni tra giocatori e allenatori. In Umbria e nelle Marche le pagine più belle

Se ne è andato all’età di 76 anni Ermanno Pieroni, ex arbitro, dirigente sportivo e presidente, dopo una vita dedicata al calcio. A vincerlo è stato un brutto male che ha finito pian piano per spegnerlo e strapparlo all’affetto dei cari. Lascia infatti la moglie Mariolina e cinque figli, quattro dei quali avuti da precedenti relazioni.

Pieroni, nato a Jesi nel 1945, iniziò la sua carriera da arbitro per poi intraprendere il ruolo di direttore sportivo che gli diede in generale più soddisfazione. Portò la Jesina in Serie C1 nel 1984, il Messina in Serie B poco dopo e approdò (dopo esperienze a Taranto e nuovamente a Messina) a Perugia dove divenne il braccio destro di Gaucci. Dopo sette stagioni di altissimo livello in Umbria si aprì la sua parentesi ad Ancona, dove fu anche il presidente, che condusse con Gigi Simoni in panchina alla seconda Serie A della sua storia nella stagione 2002-2003. Ancona fu anche l’inizio dei suoi guai giudiziari che culminarono negli oltre cinquanta giorni di carcere con l’accusa di truffa allo Stato dopo il fallimento dei dorici nell’estate 2004. Nel 2005 Pieroni arriva ad Arezzo dove lancia da allenatori Maurizio Sarri e Antonio Conte. L’ultimo incarico, poco felice, lo ricopre dall’estate 2020 a marzo 2021 come consulente esterno di mercato dell’Anconitana (Eccellenza) ma le sue strade da quelle delle società del presidente Stefano Marconi si divisero anzitempo.

Tra i giocatori nati dal suo fiuto spiccano i vari Giunti, Storari, Schillaci, Gattuso, Materazzi, Rapajc ma soprattutto il giapponese Hidetoshi Nakata venduto alla Roma, che poi divenne scudettata, alla cifra record per il tempo di 30 miliardi (era la stagione 2000-2001). Tanti messaggi di cordoglio da parte di avversari, ex colleghi e società in cui ha militato. Domani alle ore 15 a Monticelli (Ascoli Piceno) ci saranno i funerali.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Pieroni, una vita per il calcio: gli anni d’oro tra Perugia e Ancona

AnconaToday è in caricamento