Attualità

Piano urbano mobilità sostenibile, il comune ascolta la città: come partecipare ai tavoli

L'Amministrazione Comunale procede alla costituzione dell'elenco di portatori di interesse mediante un avviso pubblico

Il sistema della mobilità urbana dei prossimi anni dovrà assicurare a ciascuno l’esercizio del proprio diritto a muoversi senza gravare, per quanto possibile, sulla collettività in termini di inquinamento atmosferico, acustico, di congestione e incidentalità. L’organizzazione di tale sistema è deputata al PUMS- il Piano Urbano della Mobilità sostenibile di cui l’Amministrazione comunale di Ancona, contestualmente a molte altre città italiane, si doterà nel medio e lungo periodo.

Presentato lo scorso 28 luglio alla Mole, alla presenza degli Amministratori e di un pool di esperti di società esterne specializzate che hanno effettuato analisi e monitoraggi, mettendo a confronto i dati, il PUMS potrà decollare grazie ad un ampio processo di partecipazione alla base della redazione del piano stesso. All'interno di questo processo verranno in particolare individuati i cosiddetti "portatori di interesse", ovvero i soggetti pubblici e privati che, in forma organizzata, potranno fornire un contributo essenziale per l'individuazione delle problematiche e la costruzione delle soluzioni, attraverso specifici tavoli di lavoro. A questo scopo, l'Amministrazione Comunale procede alla costituzione dell'elenco di portatori di interesse mediante un avviso pubblico scaricabile al seguente LINK: https://www.comune.ancona.gov.it/ankonline/pums-piano-urbano-della-mobilita-sostenibile-2/

I destinatari del presente Avviso sono i soggetti che operano sul territorio del Comune di Ancona per la promozione della mobilità sostenibile, in particolare si segnalano come possibili Stakeholders locali:

• istituzioni pubbliche (a titolo esemplificativo ma non esaustivo Enti locali territoriali, Agenzie funzionali, aziende controllate e partecipate);

• gruppi organizzati ed attivi sul territorio (a titolo esemplificativo ma non esaustivo sindacati, associazioni di categoria, associazioni culturali, ambientali, di consumatori, sociali, comitati di cittadini, associazioni di pendolari, ciclisti, pedoni).

Per la programmazione temporale delle attività di interazione e confronto con gli Stakeholders, il modulo di adesione, dovrà pervenire entro il 06/09/2021.Il Comune di Ancona si riserva, in ogni caso, la facoltà di includere nel gruppo degli Stakeholders altri soggetti, indipendentemente dalla partecipazione alla presente manifestazione d’interesse, che, per finalità istituzionali o rilevanza territoriale, potranno essere identificati in corso d’opera e si ritiene possano dare un proficuo contributo alla definizione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Le manifestazioni di interesse pervenute saranno esaminate dalla Direzione Urbanistica, Edilizia Pubblica, Porto e Mobilità del Comune di Ancona e i soggetti individuati saranno contattati dai referenti del PUMS e informati circa i tempi e le modalità di partecipazione, attraverso l’indirizzo e-mail indicato nel modulo di manifestazione d’interesse: pums@comune.ancona.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano urbano mobilità sostenibile, il comune ascolta la città: come partecipare ai tavoli

AnconaToday è in caricamento