menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Neve a Corinaldo

Neve a Corinaldo

A Corinaldo pronto il "piano neve", ecco le procedure per la sicurezza dei cittadini

Qualche settimana fa si è anche svolto un incontro con la Protezione Civile e la Pubblica Assistenza, volontari che affiancano l’Amministrazione e la polizia locale dando loro assistenza soprattutto in situazioni di emergenza

CORINALDO - La neve e il gelo sono eventi atmosferici naturali che possono presentarsi con frequenze ed intensità anche impreviste: tali eventi provocano problemi e disagi alla circolazione e si ripercuotono sulla vita quotidiana di ognuno. Per questo il Comune di Corinaldo ha già predisposto il “Piano Neve” con procedure e azioni da intraprendere per far fronte ad ogni possibile situazione di emergenza e consentire la continuità della circolazione sulle strade comunali. 

«Ogni anno, all’avvicinarsi della stagione invernale, facciamo il punto della situazione per capire cosa c’è e cosa manca e ricordare ciò che occorre fare e dove andare nel caso in cui dovesse scattare il Piano- spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Lucia Giraldi- Martedì sera c’è stata una riunione operativa per non farci trovare impreparati a qualsiasi evenienza. All’incontro hanno partecipato tutte quelle persone coinvolte nel caso in cui dovesse verificarsi l’emergenza neve: Ufficio tecnico comunale, il capo operaio Giampiero Balducci, il vice comandante della Polizia Locale e le ditte che hanno in appalto il servizio di sgombero neve ognuna delle quali si occuperà della zona in cui è stato suddiviso il territorio comunale».

Qualche settimana fa si è anche svolto un incontro con la protezione civile e la pubblica assistenza, volontari che affiancano l’Amministrazione e la polizia locale dando loro assistenza soprattutto in situazioni di emergenza. «Il punto lo facciamo sempre anche con loro: come impostare il lavoro e come coordinarci senza dare spazio a interpretazioni dell’ultima ora, perché ogni anno non è mai uguale all’altro, l’imprevisto può esserci e con un confronto preventivo possiamo tutelarci al meglio. L’esperienza di tutti è utile per coadiuvarsi nel migliore dei modi. Infine, in accordo con il sindaco, verrà aperto anche un tavolo di confronto con la Scuola riguardante la gestione del trasporto scolastico e le aperture delle strutture scolastiche».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento