rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Pasqua, stop agli spostamenti nelle seconde case per non residenti

Il presidente della regione, Francesco Acquaroli, ha motivato la sua scelta in un'ordinanza valida dal 29 marzo al 5 aprile

Durante le festività pasquali sono vietati gli spostamenti verso le seconde case per i non residenti. Questa la decisione del governatore Francesco Acquaroli che ha firmato oggi l'ordinanza valida dalla mezzanotte del 29 marzo fino alle 24 del 5 aprile. «Considerate le imminenti festività che possono portare maggiori assembramenti - si legge nelle motivazioni - e in considerazione degli indicatori sopra evidenziati, che testimoniano una situazione di persistente e rilevante circolazione virale con forte pressione in ambito ospedaliero, si rileva l'opportunità di ulteriori iniziative di tutela per i cittadini affetti da Covid e Non Covid rispetto a quelle già poste in essere». 

Nell'ordinanza inoltre si precisa che «allo scopo di contrastare il diffondersi del virus, a decorrere dalle ore 00.00 del 29 marzo 2021 alle ore 24 del 5 aprile 2021, ferme restando le misure statali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti, l'ingresso nel territorio delle Regione Marche da parte di persone non aventi residenza o domicilio nel medesimo territorio con la finalità di recarsi presso le proprie abitazioni diverse dia quella principale è consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute occorre sempre far uso dell'autocertificazione riguardo alle cause giustificative dello spostamento». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua, stop agli spostamenti nelle seconde case per non residenti

AnconaToday è in caricamento