rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Sappanico

Park Sappanico, scontro sulla spesa: «Costi esorbitanti, risultato poverissimo»

La polemica sul rudere di Sappanico si sposta dai tempi ai costi. Maria Grazia De Angelis (Fratelli d'Italia) contro Foresi: «I cittadini pagano 415 mila euro un posto per 25 macchine»

Rudere di Sappanico, il parcheggio si farà entro il 2022. Lo ha ribadito l’assessore alle manutenzioni Stefano Foresi in consiglio comunale in risposta all’interrogazione della consigliera FdI Maria Grazia De Angelis. Più che sui tempi, la polemica stavolta riguarda i costi. «Sono già stati spesi 265 mila euro per l’acquisto della struttura e per l’abbattimento del rudere, in bilancio ci sono altri 150mila euro, quanto viene a costare un futuro parcheggio che potrà ospitare pochissime macchine?» ha chiesto la De Angelis. 

I lavori 

Foresi ha elencato gli interventi previsti fino alla realizzazione. Nella tabella elencata dall’assessore, i 150mila euro messi nel bilancio in via di approvazione riguardano: la rimozione della vegetazione, la bonifica da eventuale presenza di amianto e la demolizione che in parte dovrà essere fatta a mano: «Questo perché la struttura è attigua a un altro fabbricato e solo in parte potremo lavorare con mezzi meccanici» ha spiegato Foresi. Nel conto ci sono anche i rinforzi strutturali, lo spostamento del box semaforico e l’asfaltatura dell’area. 

«Potevate dare soldi alla Croce Gialla»

«Non si possono spendere 415mila euro per un parcheggio che terrà si e no 25 macchine- ha replicato la De Angelis- state facendo pagare ai cittadini delle spese esorbitanti per un risultato poverissimo. Potevate piuttosto dare dei soldi alla Croce Gialla per l’acquisto di una nuova ambulanza». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Park Sappanico, scontro sulla spesa: «Costi esorbitanti, risultato poverissimo»

AnconaToday è in caricamento