Attualità

Ente Palio San Floriano, campanelle dipinte a mano alla casa di riposo

Saranno consegnate agli anziani ospiti della struttura lunedì 3 maggio alle 16,30. Intanto è sold out il corso su Federico II

Le campanelle di San Floriano

La tradizione non si ferma e la festa di San Floriano, il 4 maggio, con la tradizionale "scampanada", ci sarà anche se in una nuova versione. In questi giorni l'associazione Ente Palio San Floriano ha distribuito, presso la propria sede, campanelle ai cittadini che ne hanno fatto richiesta. Iniziativa anche alla casa di riposo di Jesi grazie ad una nuova collaborazione con ASP Ambito 9 e le Fiduciarie del plesso scolastico di San Marcello, Silvia Pennacchioni e Roberta Guiducci. «Presso questa scuola elementare - si legge nella nota - le classi seconde e quinte hanno dipinto a mano un centinaio di campanelle donate dall'Ente Palio con lo scopo poi di consegnarle agli ospiti della casa di riposo lunedì 3 maggio alle 16:30, alla presenza di esponenti dell'Ente Palio e del presidente Asp Matteo Marasca. Non più i nonni che portano i nipoti al classico corteo per le vie del centro ma una situazione capovolta dove saranno i più piccoli (rappresentati dalle Fiduciarie per motivi di sicurezza sanitaria) a consegnare le campanelle decorate a mano ai loro nonni, per quel giorno, acquisiti. Con l'occasione verrà raccontata a tutti la leggenda di San Floriano e la nascita di questa tradizione». 

Il giorno successivo la chiesetta del plesso riaprirà dopo diversi mesi di chiusura per celebrare la messa dedicata al santo. «Una seconda benedizione - prosegue il comunicato dell'Ente - alle campanelle di buon auspicio, oltre alla classica presso la Basilica Cattedrale di San Settimio. Quest'ultima, dove sarà possibile trovare un banchetto della Caritas per acquistare ad offerte le campanelle di terracotta, vedrà sempre il 4 maggio la messa dedicata al co-patrono di Jesi alle ore 17:30 e la benedizione delle campanelle alle 18:15, alla presenza del Vescovo Don Gerardo e di don Claudio Procicchiani. Intanto l'originale corso culturale dedicato a Federico II inserito nel tema Nuovo Mondo denominato Viaggio alla scoperta dello Stupor Mundi ha fatto registrare in soli tre giorni il tutto esaurito con alcuni iscritti dal comune di Ancona». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ente Palio San Floriano, campanelle dipinte a mano alla casa di riposo

AnconaToday è in caricamento