Attualità

Giornata mondiale del gioco, tour eco-creativo: le iniziative per gli alunni 

I bambini al centro della collaborazione pubblico-privata tra Comune e una start up di didattica digitale

Il gioco come strumento di educazione, crescita e inclusione. È la visione unitaria di OsimoLab, progetto multidisciplinare del Comune di Osimo e di Talent, start up di didattica digitale, che insieme celebrano la Giornata Mondiale del Gioco, venerdì 28 maggio, riconosciuta dall’ONU fin dal 2000.Una partnership pubblico-privata, quella tra OsimoLab e Talent, che si è saldata negli anni grazie ad una stretta collaborazione su temi condivisi, come gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU, la scienza, la cittadinanza europea, lo spazio, la parità di genere e le materie STEM.

Venerdì 28 maggio, dunque, proprio i bambini, titolari del diritto al gioco, saranno al centro delle attività messe in campo da OsimoLab e Talent. La Giornata sarà occasione per proseguire il “tour eco-creativo” nelle scuole osimane per la consegna dei kit di cubi cartonati rappresentanti i 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo Sostenibile; tour che, in questa tappa, vedrà protagoniste le scuole dell’infanzia e primaria dell’Istituto comprensivo “Fratelli Trillini”, nelle frazioni Padiglione e Passatempo, continuando nell’attività promossa da OsimoLab anche in collaborazione con l’UNRIC Italia.Apprendere divertendosi. È l’obiettivo di questa azione di sensibilizzazione che, stimolando la curiosità e ampliando gli orizzonti di conoscenza, mette al centro i più giovani per far acquisire loro i valori universali degli Obiettivi ONU. Il tutto con un’interazione semplice e giocosa.L’adesione alla Giornata Mondiale del Gioco passa anche dal “Viaggio di We Turtle Kids”, promosso da Talent: un gioco interattivo e collaborativo basato su una storia avvincente, con protagonisti due astronauti e le loro avventure nello Spazio e sulla Terra. E proprio lo spazio è uno dei terreni di collaborazione tra la start up di didattica digitale ed OsimoLab, che lo considera un tema prioritario, dalle numerose implicazioni al servizio del pianeta e della collettività.

«Quello di OsimoLab con Talent – dichiara Frida Paolella delegata al progetto OsimoLab – è un percorso di azioni ed interventi per immaginare e dare concretezza ad un futuro migliore per le nostre comunità, mettendo al centro anche i bambini e la loro partecipazione, andando oltre l’enunciazione di principi e integrando l’apprendimento diretto con laboratori didattici e role model di prossimità anche nel nome degli Obiettivi 4 Istruzione di qualità e 5 Parità di genere di Agenda 2030».

«Questo è un risultato incoraggiante per un ente locale – dichiara il Sindaco Simone Pugnaloni – partendo dal gioco, vedere bambine e bambini che acquistano insieme entusiasmo, iniziando a comprendere argomenti, pure complessi, che sempre più richiederanno il loro impegno nella vita, anche in termini di coscienza collettiva». Un’idea da sviluppare in ambito OsimoLab, sulla base della divulgazione dei principi riferiti agli Obiettivi ONU, è mettere in contatto i ragazzi osimani con i giovani di altri Paesi in Europa e nel mondo, attraverso le scuole e gli Istituti Italiani di Cultura. Dialogare, raccontarsi e condividere pensieri ed emozioni. Perché, come insegna Maria Montessori, il “gioco è il lavoro del bambino” e l’interculturalità è una condizione a lui naturale. E forse proprio i bambini possono restituirci la capacità di comprendere e accettare la diversità. Per OsimoLab, dunque, la Giornata Mondiale del Gioco ha elevato valore sociale ed è importante esserci: guardare al futuro rivolgendosi alle bambine e ai bambini che saranno le donne e gli uomini di domani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale del gioco, tour eco-creativo: le iniziative per gli alunni 

AnconaToday è in caricamento