Un'App per sapere tutto suoi rifiuti, raccolta record ad Osimo: differenziata al 77%

Astea ha lanciato l'applicazione Junker che consentirà a tutti i cittadini di tenersi informati sul calendario della propria zona e imparare il corretto conferimento

Foto di repertorio

Continua il trend di crescita della raccolta differenziata ad Osimo. Astea Spa ha comunicato all’osservatorio regionale sui rifiuti, che dovrà poi accertare e ufficializzare i dati di tutti i comuni, un 77,5% di differenziata che rappresenta il record assoluto per la città. Un aumento di due punti percentuali rispetto al 2018 che fa di Osimo uno dei migliori comuni marchigiani: l’anno scorso era risultato già come quello con la percentuale più alta tra le città sopra i 30 mila abitanti.

«E’ un risultato che ci inorgoglisce - commenta il direttore generale Massimiliano Riderelli Belli - anche perché migliorare quando già i livelli di qualità sono alti è sempre più difficile, invece Astea grazie alla sensibilità degli osimani verso questo tema ha potuto comunicare all’osservatorio Orso dei dati eccezionali, soprattutto se consideriamo che nel 2008 eravamo sotto il 40% e ogni anno abbiamo saputo incrementare la percentuale perfezionando il servizio porta a porta». Per rendere sempre più semplice il conferimento, Astea ha stipulato un accordo con la Giunko Srl di Bologna per aderire a Junker, applicazione che si può scaricare in tutti i dispositivi Android e iOS. Astea, con una spesa annuale di appena 10 centesimi a residente, consentirà a tutti gli utenti della raccolta differenziata di usare una app per tenersi informati sul calendario della propria zona e sulle corrette modalità di conferimento. Basta scaricare la app per capire ad esempio come distinguere e scomporre un determinato materiale, in quale contenitore va smaltito e ricevere un messaggio per ricordare quando conferirlo in base al calendario del porta a porta Astea. Si potranno anche vedere le mappe dei punti raccolta ma soprattutto, grazie ad una banca dati di oltre un milione mezzo di prodotti, usando il codice a barre o digitando la tipologia di rifiuto sulla ricerca si potrà risalire alle informazioni necessarie a scomporlo, a riconoscerne il materiale e relativo bidone.

«E’ un modo per semplificare il conferimento - spiega il dg Riderelli Belli - così i cittadini con una applicazione completamente gratuita potranno già entrare nella pagina dedicata a Osimo e usufruire dei vari servizi. Si potrà non solo consultare il calendario Astea e cercare informazioni sul tipo di conferimento per ogni rifiuto, ma anche ricevere messaggi di allarme o fare segnalazioni. Per Astea il costo annuale è molto basso e sarà ammortizzato da un presumibile aumento della percentuale della raccolta differenziata, perché grazie a Junker gli osimani potranno evitare errori, ridurre il secco indifferenziato e dunque i costi di conferimento in discarica che sostiene l’azienda». La app è oltretutto programmata con 10 lingue diverse e si presta quindi ad essere utile pure per i turisti che alloggiano ad Osimo e si ritrovano a dover gettare rifiuti senza conoscere calendario di raccolta, modalità di conferimento e distinzione dei bidoni. Stessa cosa per gli osimani che si trovassero a villeggiare in altre città che hanno aderito a Junker. L’app è sul mercato da tre anni e già sono oltre 600 i comuni che l’hanno voluta per agevolare i cittadini nella raccolta differenziata, con 7 milioni di utenti serviti e fino a 200mila ricerche di barcode al giorno al motto di “inquadra, riconosci e differenzia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

»I buoni risultati di Astea nel servizio sono dovuti all'impegno degli utenti - ha detto Fabio Marchetti, amministratore delegato di Astea Spa - ed è giusto che vada ai cittadini il riconoscimento. L'azienda, del resto, ci mette l'organizzazione che è uno strumento, l'anima ce la mettono proprio i nostri cittadini ai quali va un sentito ringraziamento. Questa collaborazione è potenziata dall'introduzione della APP che aiuta a far crescere questa cultura ambientale che viene introdotta gratuitamente perché aiuta nella gestione del servizio e aumenta ancora di più la nostra sensibilità in materia». Alla conferenza stampa ha partecipato anche il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento