rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Ortopedia dei bambini, il Salesi si conferma tra le eccellenze nazionali

L’Ospedaletto ha svelato tutte le principali novità in ambito terapeutico-scientifico con l’importante collaborazione dell’Univpm

Il Salesi si conferma ancora una volta tra le assolute eccellenze nazionali per quanto riguarda l’ortopedia dei bambini. Si conferma grazie all’impegno della propria Clinica di Ortopedia ma soprattutto grazie alla collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. Questa mattina, 14 gennaio, all’Ospedaletto sono state presentate le principali novità legate all’attività clinico-scientifica alla presenza di medici e autorità.

Tra questi, ad introdurre, Michele Caporossi direttore generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria: «La nostra è una spinta motivata e motivante per lo sviluppo sia della facoltà di Medicina sia dell’ospedale Salesi che è un punto di riferimento per il centro Italia. Le persone hanno diritto ad avere un’assistenza giusta e la nostra ortopedia pediatrica deve considerarsi assolutamente di prim’ordine». Sulla stessa linea d’onda Gian Luca Gregori, Rettore dell’Università Politecnica delle Marche: «E’ stata fatta una grande operazione in questa ripartenza energica del settore. L’Università sarà sempre presente per appoggiare e supportare questo centro eccellenza regionale ed extraregionale».

 Conferenza 1-2

Le spiegazioni tecniche sono state affidate ad Antonio Gigante direttore della Clinica di Ortopedia Adulta e Pediatrica. Attraverso le sue illustrazioni è stato reso noto come l’attività chirurgica si snodi in percorsi di traumatologia, di correzione delle gravi deformità e di allungamento degli arti, di correzione delle gravi deformità del rachide (cifosi, scoliosi e spondilolistesi) e del trattamento dei tumori ossei dell’infanzia, con il fondamentale apporto del personale di area infermieristica. Ufficializzate le collaborazioni interne con la Chirurgia della Mano, con la Clinica Pediatrica e la SOD di Pediatria, l’Anestesia e Rianimazione, la Chirurgia Pediatrica, la Radiologia Pediatrica, la Terapia Fisica e Riabilitativa e neuropsichiatria e l’onco-ematologia pediatrica.

 Nadia Storti-3

Prestigiose anche le collaborazioni esterne che saranno con il servizio di diagnosi prenatale delle malformazioni con il Centro di II livello di Loreto, l’Istituto Bignamini-Fondazione Don Gnocchi per la cura delle malattie neurologiche dell’infanzia, la Lega del Filo d’Oro per la cura delle malattie ortopediche dei bambini sordo-ciechi, l’Oncologia pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma e l’avvio di attività in vari centri regionali ed extraregionali. Perla finale l’interscambio annunciato con l’Orthopadische Kinderklinik Aschau di Monaco di Baviera. Sono intervenuti a portare il loro saluto anche Mauro Silvestrini (Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Univpm), il consigliere regionale Carlo Ciccioli (in rappresentanza della Regione Marche), la dottoressa Nadia Storti (Direttore generale Asur) e Fulvio Borromei (presidente dell’Ordine dei Medici di Ancona).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ortopedia dei bambini, il Salesi si conferma tra le eccellenze nazionali

AnconaToday è in caricamento