rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità Torrette

Nuovo Salesi, assessore Baldelli: «Stiamo recuperando sul cronoprogramma»

Entro la fine dell'estate dovrebbero essere demolite l'ex centrale termica e la palazzina degli ex uffici e camera mortuaria che sarà traferita ad agosto. Pronta la variante per spostare Ostetricia e Ginecologia al sesto piano del futuro pediatrico

ANCONA- Il sovrappasso pedonale è il primo step di un percorso che vedrà trasformata nei prossimi 3-4 anni la cittadella dell’ospedale regionale di Torrette. I ritardi per la costruzione del nuovo Salesi sono ormai noti basti pensare che, secondo il cronoprogramma di partenza, i lavori dovevano essere consegnati tra il 2022 e il 2023. Stando però a quanto dichiarato a margine dell’inaugurazione del ponte pedonale di via Conca dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Francesco Baldelli, e dal direttore generale dell’azienda ospedaliero universitaria di Torrette, Armando Gozzini, il cantiere non è fermo. «Entro la fine dell’estate saranno demolite la centrale termica e la palazzina che ospita la camera mortuaria e l’ex direzione generale. Il trasferimento della morgue avverrà tra fine luglio e agosto, stiamo spostando gli arredi» afferma Gozzini. A fare il punto su tempi e lavori del nuovo Salesi è stato l’assessore Baldelli. «Stiamo recuperando sul cronoprogramma. Ci sono state interferenze non previste ma che abbiamo risolto, come quelle dei sottoservizi e dell’impiantistica- dichiara Baldelli-. Nel frattempo abbiamo accolto la richiesta dell’Azienda di spostare Ostetricia e Ginecologia al sesto piano del nuovo Salesi».

Nel progetto originario era previsto che Ostetricia e Ginecologia fossero al sesto piano del nosocomio regionale, l’Azienda ha chiesto di alzare il futuro Salesi da 5 a 6 piani per poter ospitare anche i due reparti. «In questo modo liberiamo ampi spazi per l’ospedale regionale e aumentiamo i posti letto del nuovo Salesi che passano da 119 a 201, così come il finanziamento che passa da 56 a 84 milioni di euro- afferma l’assessore Baldelli-. In attesa della nuova variante, abbiamo iniziato a costruire le paratie che servono per lo scavo del nuovo ospedale pediatrico. Stiamo anche liberando dall’amianto le strutture che andremo a demolire (centrale termica e palazzina uffici e morgue ndr). L’assessore regionale alle Infrastrutture riferisce che «la variante è già stata definita e secondo il cronoprogramma stabilito dalla giunta Acquaroli siamo nei tempi in quanto abbiamo anticipato dei lavori. Ad esempio le quattro corsie di via Conca e lo stanziamento di 7milioni di euro per realizzare dei nuovi parcheggi per risolvere le criticità legate alla carenza di posti auto nell’area dell’ospedale. È indecoroso che per decenni questo ospedale sia stato asfissiato dalla sosta selvaggia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Salesi, assessore Baldelli: «Stiamo recuperando sul cronoprogramma»

AnconaToday è in caricamento