rotate-mobile
Attualità Falconara Marittima

Nordic walking e spiaggia plastic free: il liceo Cambi si aggiudica 6mila euro

Lunedì 26 aprile gli studenti del liceo sportivo si sono dati appuntamento sul litorale per fare attività fisica e raccogliere rifiuti. Il sindaco Signorini: «Il progetto Plastic Free potrebbe coinvolgere tutti i cittadini»

Il sindaco Stefania Signorini, nella doppia veste di primo cittadino e dirigente scolastico, ha salutato i ragazzi del liceo Cambi che, nella giornata di lunedì 26 aprile, hanno lanciato il progetto Ripartiamo dallo sport, che prevede attività sportive e di tutela dell’ambiente da svolgere lungo la spiaggia di Falconara. Il progetto si è aggiudicato un finanziamento di 6mila euro grazie al bando della Regione Marche, rivolto ai licei sportivi, per la valorizzazione dell’attività sportiva e, al suo interno, prevede l’attività ‘Plastic Free’, per sensibilizzare sull’uso della plastica e sui rifiuti prodotti.

Lunedì a ritrovarsi in spiaggia sono stati 27 studenti della classe quinta D del liceo sportivo falconarese, accompagnati dalla professoressa Roberta Palloni. I ragazzi sono stati divisi in due gruppi, che si sono alternati nell’attività di raccolta di rifiuti in plastica ritrovati lungo la spiaggia e quella di nordic walking in riva al mare. Per recuperare i rifiuti gli studenti avevano a disposizione guanti, sacchetti e pinze. L’uscita, iniziata alle 10, si è conclusa attorno alle 13: i ragazzi hanno raccolto in totale otto sacchi di rifiuti.

«Il progetto ‘Plastic Free’ deve essere di esempio per tutti i cittadini – dice il sindaco Stefania Signorini – chiamati a ridurre l’uso della plastica e in generale a smaltire i rifiuti in modo corretto, rispettando l’ambiente. Come amministrazione comunale intendiamo incentivare queste buone pratiche per la riduzione dei rifiuti con nuovi progetti, dopo alcune misure già intraprese, come l’estensione della raccolta porta a porta e di prossimità. Per la spiaggia, dove da anni i bagnanti hanno a disposizione isole ecologiche per separare i rifiuti, dal 2020 è stato incrementato il numero di cestini fissi da utilizzare anche durante l’inverno, mentre l’estate precedente, grazie a un progetto dei Rotary club di Ancona-Conero e Falconara, erano stati installati cartelli per sensibilizzare sull’uso della plastica e sui tempi di biodegradabilità dei rifiuti. Ora vorremmo coinvolgere la cittadinanza in nuove iniziative a cui partecipare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nordic walking e spiaggia plastic free: il liceo Cambi si aggiudica 6mila euro

AnconaToday è in caricamento