Attualità

Movida tra ripresa e nuovi ostacoli: «L’abusivismo dilaga, così non si fa il bene della categoria»

Dagli operatori del settore un nuovo allarme legato a chi fa intrattenimento senza permessi e licenze

ANCONA- L’estate della ripartenza. Per tutti, è vero, ma soprattutto per le discoteche e la vita notturna dopo due anni di estrema difficoltà dovuta, prima, alla pandemia e poi ai vari decreti e ordinanze che hanno limitato tutto di connesso alla movida. Francesco Sabbatini Rossetti, delegato del S.I.L.B. (Sindacato Locali da Ballo) e direttore della discoteca Mamamia di Senigallia, ha fatto il punto della situazione focalizzandosi su tutti i temi della più stretta attualità: «Stiamo vivendo numeri importanti, inutile negarlo, ma per i bilanci forse è ancora prematuro visto che siamo al 7 luglio. Una cosa è certa, è l’estate della ripartenza ma i problemi restano sempre gli stessi».

Uno su tutti, quello dell’abusivismo. Non mancano infatti i riferimenti ad un certo tipo di intrattenimento fatto senza permessi e senza licenze, un qualcosa che penalizza tutti gli operatori del settore: «Quando dico che è presto per cantare vittoria è proprio perché l’abusivismo la sta facendo da padrone. Bar, stabilimenti balneari, è diventata una corsa a far ballare senza permessi e autorizzazione. Fare intrattenimento così non è fare del bene perché penalizza un’intera categoria. Ci sono precise regole, anche per la sicurezza».

Tornando ad un discorso complessivo, il Covid fa ancora paura ma c’è la voglia di guardare al futuro con ottimismo lasciandosi alle spalle i timori di nuove restrizioni: «Il trend che stiamo vivendo è buono ma da qui a settembre è ancora lunga, ci sarà tempo per analizzare le varie situazioni. Con il virus bisogna imparare a conviverci, noi auspichiamo che il contesto pandemico non porti più a soluzioni penalizzanti. Non sarebbe giusto, i locali sono ben gestiti e collaborano attivamente con le sedi istituzionali e con le forze dell’ordine. Da noi le persone si riescono a gestire, lungo le strade sarebbe ben diversa la musica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida tra ripresa e nuovi ostacoli: «L’abusivismo dilaga, così non si fa il bene della categoria»
AnconaToday è in caricamento