rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità

La produzione cresce ma il prodotto scarseggia, a rischio il mosciolo selvatico di Portonovo

La segnalazione da parte della condotta Slow Food Ancona e Conero. Lo scorso anno il mosciolo di Portonovo era stato tolto dai menù dei ristoranti proprio in virtù della scarsità del prodotto

ANCONA - Mosciolo selvatico di Portonovo a rischio. L'aumento della produzione rischia di far scomparire in breve tempo una delle eccellenze del nostro territorio. L'allarme arriva dalla condotta Slow Food Ancona e Conero.  «Nel 2004 questa Condotta - si legge in una nota- in accordo con Slow Food nazionale, istituì il presidio del mosciolo selvatico di Portonovo approvando una Disciplinare che stabilisce i criteri per il prelievo e la distribuzione. Da allora la chiocciolina caratterizza il nostro mosciolo».

La richiesta di moscioli negli anni è andata sempre crescendo mettendo a rischio la conservazione del prodotto. «Si dovrebbero adottare comportamenti cautelativi. Vari indizi, primo tra cui la scarsità del prodotto, fanno ritenere che la conservazione dei moscioli sia a rischio. La presenza delle vongolare che sollevano sabbia e fango, danneggiano la crescita e la riproduzione del mosciolo. Invitiamo i pescatori sportivi ad evitare tali pratiche di pesca per non danneggiare i banchi dei molluschi. Inoltri chiediamo che da parte degli Enti preposti siano effettuati puntuali controlli»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La produzione cresce ma il prodotto scarseggia, a rischio il mosciolo selvatico di Portonovo

AnconaToday è in caricamento