rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Orlando spiega perché lo Stato deve pagare per il suicidio assistito di Mario, l'Azione cristiana: «Vuole abbatterli come animali»

Il Ministro ha detto che deve essere lo Stato a pagare i cinquemila euro per farmaci e macchinari. Contrario il presidente di Ace Adriano Crepaldi

ANCONA - Intervistato dal quotidiano La Stampa il ministro della Salute, Roberto Speranza è intervenuto nella vicenda di Mario, il malato tetraplegico che chiede il suicido medicalmente assistito. Secondo il ministro, «non è ipotizzabile che i costi siano a carico del paziente che si rivolge, come previsto dalla sentenza della Corte costituzionale, a strutture pubbliche». E «anche su questo aspetto il governo non farà mancare, laddove sia necessario, un tempestivo chiarimento e intervento», assicura Speranza. «In materia di fine vita, è in corso l'iter di discussione parlamentare di una legge attesa da tempo - sottolinea il ministro - e il governo non può che guardare con rispetto alle posizioni politico-culturali che si manifestano in un confronto così delicato». Prosegue: «Nelle more della non più rinviabile approvazione della legge, compito del governo è tuttavia garantire, d'intesa con le Regioni, l'attuazione della sentenza della Corte Costituzione del 2019 sul suicidio assistito. Su questo siamo già intervenuti e su questo continueremo a tenere alta l'attenzione. Una volta che la procedura di verifica del rigoroso rispetto di tutte le condizioni individuate dalla Consulta sia stata completata, le strutture del servizio sanitario nazionale non possono assumere atteggiamenti ostruzionistici». 

I contrari 

Dura la reazione di Azione Cristiana Evangelica e del suo presidente Adriano Crepaldi: «Condanniamo le affermazioni, del ministro della Salute, in merito alla necessità di approvare una legge per garantire al marchigiano “Mario” di ottenere il suicidio medicalmente assistito. Roberto Speranza continua a creare danni: ha contribuito a tagliare i fondi alla sanità pubblica e ha fornito cifre false relative all’emergenza Covid nel nostro Paese (l’ISS ha riconosciuto come morti per Coronavirus, a ottobre 2021, solo il 2,9% dei 130.468 dichiarati dal Governo).Vuole approvare ora di fatto l’eutanasia, abbattendo come animali i malati terminali. Fratelli d’Italia continuerà ad opporsi davanti a questo scempio». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando spiega perché lo Stato deve pagare per il suicidio assistito di Mario, l'Azione cristiana: «Vuole abbatterli come animali»

AnconaToday è in caricamento