Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

Il governatore Francesco Acquaroli ha parlato della possibilità che la nostra Regione torni in zona gialla, confermando di essere stato contattato telefonicamente dal ministro della Salute Roberto Speranza

Francesco Acquaroli

«Mi ha appena chiamato il ministro Speranza per confermarmi l'andamento molto positivo dell'indice Rt anche nella scorsa settimana. Se questi dati verranno confermati anche nella settimana in corso, e dai risultati parziali che abbiamo questa sembra essere la tendenza, dal giorno 4 dicembre la nostra regione dovrebbe tornare in zona gialla». A parlare è il governatore delle Marche Francesco Acquaroli che, con un post sulla sua pagina Facebook, ha fatto il punto sull'evoluzione dell'emergenza sanitaria nella nostra Regione. Per Acquaroli si dovrebbe tornare in fascia gialla già dal prossimo 4 dicembre ed a confermarlo sarebbe stato proprio il ministro della Salute Speranza. 

«Il ministro - conclude Acquaroli - mi ha anche preannunciato che l'ordinanza in scadenza oggi sarà prorogata fino al 3 dicembre, poiché i 14 giorni per cambiare fascia non vanno considerati dal giorno in cui l'ordinanza è stata emessa ma dal giorno in cui si registra il primo risultato positivo. Cerchiamo di restare attenti e vigili. Ringrazio i cittadini marchigiani per l'atteggiamento costruttivo e collaborativo e per i sacrifici che stanno compiendo. Conto nelle prossime ore di potervi dare un altro importante aggiornamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento