Attualità

Marche, si riparte il 18 maggio: arriva il decreto che ufficializza la data e le regole

Il decreto, che subordina la riapertura al rispetto dei protocolli per la sicurezza sanitaria, è stato trasmesso a tutti gli attori istituzionali della regione

Foto di repertorio

Lunedì 18 maggio, è ufficiale: si riapre nelle Marche. L’ok nero su bianco arriva con un decreto della Regione (numero 152 del 15 maggio 2020). Start per le seguenti attività:

  1. Somministrazione di alimenti e bevande per bar e ristoranti, ma anche per attività artigianali: pizzerie, rosticcerie, friggitorie, pasticcerie, gelaterie, pizzerie al taglio. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO).
  2. Commercio su aree pubbliche: mercati, fiere, posteggi, commercio itinerante. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO).
  3. Commercio al dettaglio in sede fissa, cioè negozi. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO).
  4. Acconciatore, estetista, centro benessere. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO).
  5. Tatuatore e piercing. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO).
  6. Sgombero cantine e solai. (QUI TUTTE LE REGOLE DI COMPORTAMENTO). 

Commercio e tursimo ripartono, tutte le regole settore per settore

Il decreto, che subordina la riapertura al rispetto dei protocolli per la sicurezza sanitaria, è stato trasmesso alle Prefetture, ai sindaci dei comuni marchigiani, alla Camera di commercio delle Marche, alle segreterie regionali dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, alle associazioni di categoria, dei consumatori e a quelle della cooperazione per la massima diffusione e applicazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, si riparte il 18 maggio: arriva il decreto che ufficializza la data e le regole

AnconaToday è in caricamento