Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

La carica del Marche Pride, in migliaia presenti alla marcia arcobaleno. Nel mirino anche Papa Francesco

Il corteo, partito dal Passetto, ha invaso Viale della Vittoria. Bandiere, striscioni, cori e cartelloni a sostegno dei diritti delle persone lgbtqia+

ANCONA - Migliaia di presenti, bandiere e striscioni. Una vera e propria marea arcobaleno che, dalle 16 di oggi pomeriggio, si è incontrata al Passetto per poi sfilare lungo il viale della Vittoria. Non sono mancati i cori contro ogni tipo di discriminazione: nessuno risparmiato, neanche Papa Francesco. Il Santo Padre, ricordiamo, di recente è stato al centro delle polemiche per una frase sugli omosessuali. 

Marche Pride: la marea arcobaleno ad Ancona

La comunità lgbtqia+ ha protestato anche contro la destra «dei forni crematori e del carcere per i gay». A dirlo, a poche ore dalla manifestazione, il segretario di Arcigay Gabriele Piazzoni: «Questa destra è spaventosa, non ci stancheremo di dirlo: si trastulla con le pratiche del nazifascismo e immagina un mondo di padri in carcere per il solo fatto di essere padri e omosessuali. Contro la destra dei forni crematori e del carcere per i gay noi oggi riempiremo le strade»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica del Marche Pride, in migliaia presenti alla marcia arcobaleno. Nel mirino anche Papa Francesco
AnconaToday è in caricamento