Attualità

Il sindaco traccia la rotta: «2022 anno fondamentale, valorizziamo l'identità della città»

A margine della presentazione del “percorso archeologico”, Valeria Mancinelli ha fatto il punto della situazione

Tempo di primi bilanci per il primo cittadino anconetano Valeria Mancinelli che, in vista del fine mandato 2023, a margine della presentazione del “percorso archeologico” ha fatto il punto della situazione accompagnata dagli assessori Ida Simonella (nella foto sotto), Paolo Marasca ed Emma Caporossi: «Il percorso archeologico, che interesserà Palazzo anziani, Sacello medievale, piazza Dante e Casa del Capitano valorizza la nostra città e le fa riscoprire un pezzo di propria identità. Di identità e radici, in questo momento, ce ne è bisogno come il pane – ha spiegato il primo cittadino dorico – Con oltre 2 milioni di intervento, questa è una delle opere più importanti arrivate con i finanziamenti europei che avevamo acquisiti. Iti Waterfront 3.0 è un percorso di interventi, a cui naturalmente si aggiunge anche l’illuminazione e la parte bassa di Palazzo Anziani che diventerà la porta turistica della città. Ci saranno anche degli altri interventi (la nuova palazzina Fincantieri, ndr) che complessivamente testimoniano un impegno economico di un certo livello».

 Mancinelli e Simonella-2

La soddisfazione della Mancinelli si traduce in una serie di obiettivi programmati tra 2022 e 2023, il fine mandato della sua legislatura: «Waterfront, bando periferie, il completamento del Dorico, l’avvio del cantiere per il rifacimento del nuovo mercato di Piazza d’Armi. E poi la fase di progettazione per gli interventi che deriveranno dai 20milioni di euro che ci siamo visti assegnare l’ultima settimana (Palaveneto, Mercato delle Erbe), con tempistica Pnrr per intenderci. Questi sono i vari obiettivi e, se è vero che finiranno nel 2026, è altrettanto vero che il 2022 sarà un anno determinante e impegnativo come progettazione. Nel 2023, inoltre, ci sarà da appaltare i lavori. Interverremo anche a Piazza della Repubblica con fondi del bilancio».

 Mancinelli lavori-2

Arrivando ad una conclusione, con qualcosa che si potrebbe fare nel futuro prossimo, l’attuale sindaco non ha dubbi: «Si può sempre fare meglio, sarebbe bello continuare a riqualificare tutta questa parte storica. C’è molto da fare sul piano della cura e della manutenzione della città, l’azione di governo efficace deve tener conto anche di questi aspetti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco traccia la rotta: «2022 anno fondamentale, valorizziamo l'identità della città»
AnconaToday è in caricamento