Giubileo aviatori, la Madonna di Loreto in Sicilia per l'indulgenza plenaria

La statua della Madonna di Loreto è stata accolta all'aeroporto di Palermo

L'arrivo dell'effige

La statua della Madonna di Loreto è atterrata a Palermo, alle 18.50 di ieri con il volo Alitalia AZ1793 proveniente da Milano Linate. Ad accogliere la protettrice degli aviatori, come riporta il quotidiano PalermoToday, c’era l’arcivescovo di Monreale Monsignor Michele Pennisi. Con lui, Antonino Buttafuoco, direttore aeroportuale Sicilia Occidentale Enac, padre Antonio Ortoleva, arciprete di Cinisi, dal presidente di Gesap Franco Randazzo e dal responsabile Terminal dell’aeroporto di Palermo Susi Micciché.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Giubileo Lauretano dedicato agli aviatori e ai passeggeri trasportati in aereo è stato proclamato da Papa Francesco per celebrare l’importante ricorrenza durante tutto il 2020. Il viaggio dell’effigie della Madonna di Loreto, con il coordinamento nazionale pastorale aviazione civile – Conferenza Episcopale Italiana, dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e Assaeroporti, in collaborazione con le società di gestione aeroportuale, con Alitalia e, per alcune tratte, con AeroClub d’Italia, è iniziato ad Ancona l’8 dicembre 2019 e terminerà il 10 dicembre 2020, dopo aver toccato 20 aeroporti italiani. Per tutta la permanenza dell’effige della Madonna nella cappella al piano check-in B, fino al 30 marzo (il 31 è previsto il trasferimento all’aeroporto Fontanarossa di Catania) i fedeli potranno ricevere l’indulgenza plenaria. «Abbiamo accolto nella cappella dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino la Madonna di Loreto, in quest’anno del Giubileo, dove è possibile venire a pregare in forma privata e ottenere l’indulgenza plenaria - ha detto monsignor Pennisi - E’ un momento di preghiera. Vogliamo esprimere a nome della Chiesa la nostra solidarietà a coloro che lavorano in aeroporto, alle loro famiglie, agli equipaggi e vogliamo pregare perché la Madonna ci aiuti a uscire presto da questo momento di crisi».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento