rotate-mobile
Attualità Jesi

Polizia locale, Lupidi nuovo comandante ma l'UGL tuona: «Passo indietro di 4 anni»

«L'arrivo del vecchio comandante fa balzare indietro di 4 anni il Comando di Polizia Locale del Comune di Jesi, e con esso i problemi che lo stesso ex comandante ha di fatto lasciato quando è andato via». Lo scrive in una nota Vincenzo Marino, segretario regionale UGL Polizia Locale

JESI - «L'arrivo del vecchio comandante fa balzare indietro di 4 anni il Comando di Polizia Locale del Comune di Jesi, e con esso i problemi che lo stesso ex comandante ha di fatto lasciato quando è andato via». Lo scrive in una nota Vincenzo Marino, segretario regionale UGL Polizia Locale. 

«Organico carente, un concorso ormai dimenticato da 9 mesi, disorganizzazione nei turni con stacco di un ora, pagamento dell'indennità di vigilanza di cui le autorità competenti verranno investite, un piano di evacuazione ed emergenza che sembrerebbe mai attuato e comunicato, locali del Comando non idonei per la pronta operatività e insicuri- elenca Marino- ma anche formazione e strumenti di difesa azzerati, per non parlare di uniformi e informatizzazione. Se qualcuno pensa che basta riempire una casella nell'organigramma del personale deve sapere che l'Ugl sarà vigile e farà una dura azione sindacale- prosegue la nota- è comodo arrivare, partire e ritornare senza mai affrontare i problemi che da anni sono sempre gli stessi e dei quali nessuno si prende le responsabilità. Lo stesso sindaco, che negli incontri avuti con noi aveva tuonato contro la fallimentare gestione dei comandanti dell'era Bacci, ora si è redento. Come mai?  Aveva garantito, prima e dopo la sua elezione, che non avrebbe ripercorso tali esperienze. Detto fatto. Dichiara che la scelta "risponde appieno al profilo che avevamo immaginato, coniugando professionalità e conoscenza", allora dovrebbe spiegare agli Jesini come ha fatto a conoscere queste attitudini visto che Lupidi è stato selezionato dal Comune di Macerata prima della sua scelta. L'Ugl non permetterà che si giochi ancora sulla dignità e serenità dei lavoratori con continue soap opera e proclami autoreferenziali. Il primo test sarà il concorso che centinaia di aspiranti agenti stanno aspettando. E pensare che si sarebbe potuto espletare già 9 mesi fa, ora forse abbiamo capito il motivo». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia locale, Lupidi nuovo comandante ma l'UGL tuona: «Passo indietro di 4 anni»

AnconaToday è in caricamento