menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Locandina dell'evento

Locandina dell'evento

Lotto Marzo, arte e parità di genere con 8 grandi donne

Da Ilaria Capua a Licia Colò, 8 personalità femminili riflettono sul ruolo della donna. L'iniziativa della Rete museale tematica delle città Lottesche delle Marche

Anche l’arte può stimolare riflessioni sulla parità di genere e i diritti delle donne. La Rete museale tematica delle città Lottesche delle Marche, in vista dell’8 marzo, ha ideato una iniziativa che unisce bellezza, cultura e temi sociali. È stata chiamata, e non poteva essere altrimenti, Lotto Marzo. Ed è una storia che vale la pena di raccontare.  

«L’artista veneziano Lorenzo Lotto - si legge nella nota - ha lasciato nelle Marche capolavori che sono custoditi in otto città (Ancona, Cingoli, Jesi, Loreto, Mogliano, Monte San Giusto, Recanati, Urbino); a prendersi cura di queste opere, un gruppo di professionisti composto in larga parte da donne: curatrici appassionate che hanno sempre visto nel volto e nel “piglio” della Santa Lucia, ritratta nella Pala conservata nella Pinacoteca di Jesi, una potente raffigurazione simbolica della forza, della fermezza e della determinazione femminile». Nasce così l’idea dell’iniziativa che, partendo dal Lotto e dalle otto città, in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, ha voluto celebrare la Giornata Internazionale della Donna aggiungendo un altro “otto”, invitando 8 influenti donne italiane a prendere la parola, lasciandosi ispirare da questo intenso ritratto lottesco, per diffondere un loro pensiero riguardo ai ruoli e ai diritti delle donne nella società. 

Hanno aderito a questa idea sono: Ilaria Capua (virologa di fama mondiale), Licia Colò (conduttrice televisiva e scrittrice), Maura Gancitano (filosofa e fondatrice del progetto Tlon), Barbara Jatta (storica dell’arte, direttrice del Musei Vaticani), Tiziana Maffei (architetto e direttore della Reggia di Caserta), Alessia Polita (pilota di motociclismo), Giorgia Speciale (pluricampionessa mondiale e oro alle Olimpiadi giovanili di windsurf) e Beatrice Venezi (direttore d’orchestra di fama mondiale). Per conoscere il loro pensiero non resta che collegarsi e seguire le pagine social Facebook e Instagram di Lorenzo Lotto Marche l'8 marzo.  «Questa iniziativa culturale - prosegue la nota - è la prima attività promossa dalla Rete Museale nel 2021, con il sostegno della Regione Marche, con l’obiettivo di rilanciare la comunicazione e la promozione dei territori marchigiani accomunati dal filo dell’arte di Lorenzo Lotto. Con un logo, un’immagine social rinnovata e nuove progettualità per contribuire a una ripartenza delle Marche come destinazione turistica e culturale».  

«L’arte – commenta l’assessore alla Pari Opportunità e alla Cultura Giorgia Latini - ancora una volta si fa veicolo di un messaggio importante e profondo che arriva al grande pubblico. La Regione Marche sostiene con convinzione questa iniziativa innovativa e ringrazia le otto grandi donne che hanno voluto offrirci il loro pensiero, ispirato dalla Patrona della luce dipinta da Lorenzo Lotto, uno dei più grandi e intensi interpreti del Rinascimento che ha operato molto nelle Marche. Un’occasione per unire le tematiche legate al ruolo e ai diritti della donna nella società, alla promozione dell’arte e della cultura al fine di un rilancio turistico del nostro territorio che tanto sta soffrendo a causa della pandemia e delle conseguenti restrizioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento