Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Lockdown di Natale, tra pranzi con congiunti e zona rossa: ecco come sarà

Il governo Conte lavora a restrizioni per tutta Italia in vigore dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio. Possibile la zona arancione negli altri giorni

Il Natale 2020 in zona rossa per otto giorni dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio con la possibilità di restrizioni da zona arancione negli altri giorni. La deroga per il pranzo allargato a due congiunti. E un nuovo Dpcm in arrivo nelle prossime ore, forse accompagnato da un decreto legge. Questa la mediazione individuata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul lockdown delle festività prossimo venturo dopo cinque ore di riunione con il governo. Ma i giochi non sono ancora fatti. E potrebbe cambiare ancora qualcosa. "La politica non si deve far trascinare dall'emotività", dice intanto il sindaco di Milano Beppe Sala. Le decisioni definitive, come scrive Today.it, saranno prese probabilmente quest'oggi, come ha confermato il viceministro Mauri a Radio Anch'io. Mentre la Fondazione Gimbe nel suo monitoraggio settimanale sulla situazione dell'emergenza coronavirus in Italia dice che la serrata è inevitabile.

Un nuovo Dpcm, zona rossa per otto giorni e pranzi con due congiunti: come sarà il lockdown di Natale 2020

Ieri sera, dopo che il governo aveva annunciato alle Regioni l'intenzione di proclamare la zona rossa in tutta Italia dal 24 dicembre al 7 gennaio e in seguito alle prime proteste degli enti locali e dell'opposizione il premier ha  proposto una mediazione ai ministri del Partito Democratico e di LeU, fautori della linea dura, e al MoVimento 5 Stelle e Italia Viva, che invece non volevano sentir parlare di restrizioni a Natale. Il nuovo piano, non ancora però approvato, prevede:

  • una zona rossa in tutta Italia nei giorni 24, 25, 26 e 27 dicembre 2020 e 31 dicembre, 1, 2 e 3 gennaio 2021;
  • una zona arancione con chiusura dei negozi e limiti alla libertà di spostamento nei giorni precedenti (dal 21 dicembre?), dal 28 al 30 e poi fino all'Epifania compresa;
  • una deroga, ancora tutta da comprendere nelle sue funzionalità, al divieto di spostamenti tra comuni - ed eventualmente anche all'interno di uno stesso comune in caso di ripristino della zona rossa - per i due congiunti più stretti in occasione del cenone della vigilia di Natale e del pranzo del 25;

LEGGI TUTTE LE POSSIBILI NUOVE RESTRIZIONI A QUESTO LINK

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lockdown di Natale, tra pranzi con congiunti e zona rossa: ecco come sarà

AnconaToday è in caricamento