Krav Maga, boom di presenze al primo seminario sull'arte israeliana dell'autodifesa

Gli istruttori hanno rilasciato 60 attestati di frequenza, presenti anche molte donne

Gli istruttori di Krav Maga

Non diventeranno nuovi Rambo, ma sapranno difendersi in caso di aggressione. Sessanta persone, uomini e donne, adulti e adolescenti, hanno partecipato al primo seminario di Krav Maga che si è tenuto domenica scorsa nella palestra di via D’Azeglio ad Osimo Stazione.

A tutti è stato rilasciato un attestato di frequenza dagli istruttori Simone Cingolani, Marco Papi, Diego Montinaro e Marco Cropo della KMA (Krav Maga Accademy) che hanno impartito le prime linee-guida sull’arte militare israeliana, insieme di tecniche di autodifesa utili sia agli appartenenti alle forze dell’ordine che ai civili e particolarmente indicata per le donne. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti pensati per trasmettere i segreti del combattimento corpo a corpo con cui proteggersi da attacchi a mani nude, con bastone o pugnale. Un lavoro psicologico, ancor prima che fisico, per imparare a gestire l’ansia e la paura che si provano in situazioni di pericolo.

Durante l’estate si terranno nuovi seminari e a ottobre partiranno i corsi veri e propri in cui, a seconda delle richieste, potranno essere attivati addestramenti sul tiro operativo con metodo israeliano, per guardie del corpo per protezione Vip, corsi CQB per movimentazione armata in edifici e il combattimento con veicoli nei corsi di guida operativa con abilità difensive ed offensive. Per info: 349.6828190. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento