rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità Jesi

Alzheimer, crescono le richieste delle famiglie: attivato lo sportello di ascolto

Dalla scorsa settimana, infatti, è attivo presso il poliambulatorio Asur di via Guerri lo sportello di ascolto Alzheimer per supportare le persone fragili

Sono in costante aumento anche a Jesi le richieste delle famiglie con soggetti affetti da patologia di Alzheimer e di pari passo crescono i servizi nel territorio, grazie alla piena sinergia con le istituzioni.

Dalla scorsa settimana, infatti, è attivo presso il poliambulatorio Asur di via Guerri lo sportello di ascolto Alzheimer per supportare le persone fragili. L'Associazione Alzheimer Marche, con i propri volontari, ogni venerdì pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 17, accoglie le famiglie in una sala attigua agli ambulatori di Neurologia per fornire informazioni e supporto a chi ha una diagnosi di Alzheimer in casa. “L’iniziativa - ha sottolineato la presidente dell’Associazione Alzheimer Marche, Sara Secondini - è molto importante per il territorio di Jesi che già offre primari servizi a questi soggetti fragili, ed è stata resa possibile grazie alla sensibilità dell’assessore alla sanità Marialuisa Quaglieri e dell’Area Vasta dell’Asur”. L'Associazione, oltre ad essere presente presso gli ambulatori di Via Guerri, sarà presto a disposizione di chi ha bisogno anche nel reparto di Neurologia dell'Ospedale Carlo Urbani, con orari che saranno poi comunicati.

“Siamo molto contenti - continua la presidente - che il territorio di Jesi riesca ad offrire opportunità ulteriori alle famiglie. L’innovativo centro diurno aperto in Via Finlandia e le molteplici attività svolte con il Caffè Alzheimer dell’Associazione Alzheimer Marche, che ogni mercoledì permette l’incontro tra soggetti affetti da questa patologia degenerativa, caregiver, familiari e personale specializzato, fanno di Jesi una città all’avanguardia che mostra sensibilità e disponibilità alla collaborazione. Auspichiamo che vi siano sempre maggiori punti di accoglienza e di formazione per volontari e familiari e cogliamo l’occasione per ricordare che l’Associazione Alzheimer Marche, che è di puro volontariato, accoglie volentieri quanti vogliono avvicinarsi alla nostra realtà per offrire il proprio aiuto e sostegno. Lo si può fare contattando uno dei seguenti numeri: 071 3580452, 334 6989688 o 371 3215869”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alzheimer, crescono le richieste delle famiglie: attivato lo sportello di ascolto

AnconaToday è in caricamento