menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Organizzazione anti-Covid: confronto tra Regione e aziende ospedaliere

Si è svolta oggi l’audizione dei direttori generali delle aziende  ospedaliere “Ospedali riuniti” di Ancona, Michele Caporossi, e di “Marche nord”, Maria Capalbo

La serie di momenti di ascolto che la Commissione Sanità, presieduta da Elena Leonardi (FdI), ha avviato con i vertici delle strutture sociosanitarie e ospedaliere della regione è proseguita oggi con l’audizione dei direttori generali delle aziende  ospedaliere “Ospedali riuniti” di Ancona, Michele Caporossi, e di “Marche nord”, Maria Capalbo. L’oggetto del confronto, come nelle precedenti audizioni, è stato quello relativo alla situazione determinata dall’emergenza epidemiologica da Covid19 sull’organizzazione delle strutture e sulla funzionalità delle stesse.

Non ci si è soffermati soltanto sulla fase emergenziale, ma, partendo dalle performance storiche e dall’analisi delle specialità consolidate, si è ragionato anche sulle prospettive di crescita e di sviluppo delle strutture e dell’offerta sanitaria e assistenziale in un futuro che possa essere liberato dalla pressione dell’epidemia. «E’ emerso con assoluta chiarezza il ruolo centrale del personale medico e sanitario nella fase dell’emergenza – ha commentato la Presidente della Commissione, Elena Leonardi – Ruolo centrale che deve essere valorizzato e potenziato anche durante la fase di somministrazione del vaccino e in prospettiva futura, quando finalmente il sistema sanitario potrà tornare ad operare in regime di ordinarietà. Tra i tanti i temi affrontati oggi – ha aggiunto Leonardi - ho voluto porre l’attenzione, oltre all’emergenza Covid, all’utilizzo del plasma iperimmune». «Si deve tornare ad investire in modo lungimirante nella Sanità – ha commentato la Vicepresidente Simona Lupini - sbloccando nuove assunzioni e garantendo strutture moderne e funzionali. Lo dobbiamo non solo all’utenza ma proprio ai medici, infermieri e operatori tutti che in questi mesi sono stati in prima linea contro il Covid e che ora sono impegnati nella campagna vaccinale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento