rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Giovani che non si fermano, il Rustico raddoppia: «Investiamo su di noi anche nelle difficoltà»

Con il restyling del suo locale, il ristoratore Federico Gasparroni ha parlato di tanti temi legati alla stretta attualità tra cui sicurezza e Super green pass

Investire nelle difficoltà. Perché la spinta deve arrivare dai giovani. Con queste prerogative, nonostante un momento tutt’altro che favorevole, l’imprenditore anconetano Federico Gasparroni attivo da anni nel campo della ristorazione ha terminato il restyling del suo locale, il “Rustico”, lanciando un chiaro messaggio a coetanei e non solo:

«Chi si ferma è perduto, ora più che mai bisogna andare avanti. Per uscire al meglio da questo periodo di difficoltà bisogna investire su noi stessi e sulle nostre attività. Dobbiamo emergere, non è il momento di fermarsi questo. E se non lo capiamo noi giovani allora diventa difficile per tutti». Sul rinnovamento (visibile nella foto sotto) del suo locale, Gasparroni ha puntato sullo stile e sul chilometro zero: «Ho cercato qualcosa di “rustico” che si abbini al moderno e ci sono riuscito grazie all’aiuto della falegnameria A.N.D. che lavora incessantemente sul territorio. Un mix tra contemporaneo e rinnovato».

 Rustico interno-2

L’occasione è stata propizia anche per parlare dei temi della più stretta attualità quali, ad esempio, Super green pass e sicurezza: «La certificazione rafforzata ci penalizzerà ma ci adegueremo a quella che è la normativa. Molti non vaccinati non li vedo convinti e, nell’ottica delle comitive, probabilmente si tornerà a lavorare un po’ di più con l’asporto. A livello di sicurezza, invece, non abbiamo mai avuto problemi. Siamo molto attenti, cerchiamo di essere presenti in sala proprio per garantire il massimo confort ai clienti. Dai giovani devono arrivare il cambiamento e la spinta necessaria a tutte le latitudini».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani che non si fermano, il Rustico raddoppia: «Investiamo su di noi anche nelle difficoltà»

AnconaToday è in caricamento