H3 coworking, nasce ad Ancona il nuovo spazio per la community digitale

Il 21 giugno, in zona Baraccola ad Ancona, apre i battenti H3 coworking, uno spazio di 400 mq dove i professionisti e le imprese del settore tech possono collaborare, condividere esperienze e opportunità

I locali del coworking

Venerdì 21 giugno 2019 alle 18, presso lo stabile H3 del Gross Ancona alla Baraccola (Via Albertini 36), si terrà l’inaugurazione del nuovo H3 Coworking, uno spazio di 400 mq dove i neo laureati, i professionisti e le imprese del settore tech possono incontrarsi, collaborare, condividere esperienze e opportunità. Lo spazio è stato studiato per rispondere alle esigenze di flessibilità, libertà e sinergia nel contesto dello smart working.

Crediamo nella condivisione e contaminazione delle idee”, spiega Cesare Spada, titolare di Fastmedia srl (ndr. azienda di informatica Anconetana) e promotore del progetto, “H3 coworking è un luogo pensato in particolare per i professionisti del digitale, dove condividere opportunità, competenze e progetti e perché no, anche clienti. Lo smart working si sta sempre più diffondendo tra le aziende che tendono a delocalizzare i propri lavoratori, concedendo loro una flessibilità massima con un approccio sostenibile.” H3 coworking si caratterizza soprattutto per la sua anima hi-tech e green, in particolare per i servizi messi a disposizione dei coworkers nelle varie aree condivise: accesso biometrico, connessione Internet ad altissima velocità (10Gb), copertura wireless mediante la luce e quindi senza emissione di onde elettromagnetiche, cucina domotica autogestita, con possibilità di ordinare dal display del frigo il pasto quotidiano oppure consumare i prodotti della serra idroponica digitale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La forte propensione al green è un tema ricorrente in H3 Coworking, sia a livello estetico che funzionale: oltre a eliminare il consumo di plastica monouso, sono presenti ovunque le piante purificatrici, identificate dalla N.A.S.A. per eliminare le sostanze tossiche presenti nell’aria della stazione spaziale. L’orto biologico, una postazione di ricarica gratuita per auto elettriche e dei monopattini/overboard ad uso degli “abitanti” del coworking per recarsi nel vicino centro commerciale, completano l’area relax esterna. Durante l’inaugurazione, oltre a buffet e musica dal vivo, sarà possibile visitare gli spazi e provare tutte le tecnologie all’avanguardia come ad esempio la realtà virtuale ed alcuni Robot sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento