rotate-mobile
Attualità

Dall’eroismo di Dzhanna ai disegni dei bimbi, Pierfrancesco Curzi racconta la guerra vista con i suoi occhi

Nella serata al centro Pergoli, il giornalista ha raccontato il lato politico, militare e umano che ha ricostruito nei suoi tre viaggi in Ucraina

FALCONARA - Prima le foto, poi l’analisi geopolitica passando per i volti e le storie di chi vive la guerra in Ucraina. Pierfrancesco Curzi, giornalista e scrittore, ha raccontato venerdì scorso i 93 giorni di combattimento, alcuni dei quali vissuti a pochi metri dalle bombe. Nella serata al centro Pergoli di Falconara, il reporter anconetano ha ripercorso i tre viaggi in terra Ucraina. Dall’ultima tappa, quella di Kharkiv, alla pirma, Kiev, passando per gli ancor più tristemente noti Bucha e Irpin. 

Dal racconto di un viaggio notturno in treno per Kharkiv, con ore di ritardo e al buio completo (impossibile tenere luci accese nel vagone, che sarebbe diventato un possibile bersaglio) ai disegni dei bambini come Sergei, nove anni, che tappezzavano e tappezzano il tunnel della metro con quella predominanza di colori che parla da sola: viola e nero. Nella serata, moderata dal giornalista di AnconaToday Gino Bove, c’è stato spazio anche per storie di eroismo. Tra queste, quella di Dzhanna Kaminieva, madre di due bambini e moglie di un uomo che combatteva al fronte. L’ultima volta che è stata vista in vita, stava correndo con il suo furgone a Vokzalna ulica, per salvare una coppia di anziani finiti sotto il tiro dei fucili russi. E’ stata anche l’occasione per riflettere con il pubblico sul ruolo dell’Italia così come di altri Paesi europei e non. Su una carta geografica, Curzi ha spiegato le manovre militari con cui i russi avevano inizialmente pensato di condurre una guerra lampo, poi quelle che l’esercito di Putin sta mettendo in campo ancora oggi, costretto a una guerra di logoramento. La riflessione con i presenti ha poi toccato i temi del Donbass, dell’invio delle armi all’Ucraina, il battaglione Azov e il lavoro di un reporter al fronte. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall’eroismo di Dzhanna ai disegni dei bimbi, Pierfrancesco Curzi racconta la guerra vista con i suoi occhi

AnconaToday è in caricamento