Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Green pass sì o no? I pub anconetani si dividono. Dubbi sulle modalità di controllo

I gestori dei pub anconetani si dividono nelle valutazioni del Green pass. Secondo alcuni le problematiche maggiori riguarderanno la fase di controllo della certificazione. Per altri andrà valutata la reazione dei clienti

Un'immagine del Donegal Irish Pub, uno dei principali pub anconetani

L’estate che volge al termine sta portando sempre più in auge il tema del Green pass, in particolare all’obbligo di certificazione per accedere nei locali al chiuso. Focalizzando la nostra attenzione sul mondo dei pub anconetani, avendone ascoltato più pareri, le conclusioni sono abbastanza varie e non seguono un andamento unitario.

Sostanzialmente nessuno dei gestori ascoltati critica l’adozione del Green pass, ritenuto comunque uno strumento governativo nell’ottica della lotta al Covid, quanto più a lasciare i dubbi principali restano le modalità d’adozione. Al momento la problematica è solo rinviata di qualche settimana in quanto tutti stanno sfruttando gli spazi all’esterno dove non c’è obbligo di certificazione. In pochi all’interno hanno iniziato a servire ai tavoli, naturalmente con controllo del Green pass.

Il controllo del Green pass, la prima problematica. Esistono delle app che consentono di controllare la certificazione ma i gestori segnalano, giustamente, che non sono tenuti per discorsi legati alla privacy a richiedere un documento per verificare l’identità del Green pass (al massimo solo, in presenza di minorenni, per accertarsi sulla maggiore età). La seconda problematica, invece, è legata proprio agli stessi clienti. Per molti gestori c’è la paura che il Green pass possa frenare alcuni clienti restii sulla stessa certificazione, per altri il fatto che un controllo potrebbe urtare la suscettibilità di alcuni, per altri ancora (in percentuale più bassa) il fatto che la verifica possa essere oggetto di tensioni all’interno del locale soprattutto nelle serate più affollate.

Le prossime settimane saranno il reale banco di prova, per ora la macchina organizzativa si è messa in moto nella speranza che ben presto si possa ritrovare pienamente l’agognata normalità.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass sì o no? I pub anconetani si dividono. Dubbi sulle modalità di controllo

AnconaToday è in caricamento