Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Green pass, rabbia in Eccellenza: «Non mi hanno fatto entrare, mi sono sentito discriminato»

Attraverso un video social un tifoso ha raccontato quanto accaduto in Marina-Fossombrone, Eccellenza marchigiana, dove la società di casa facendo rispettare la normativa ha “alimentato” il suo malcontento sulla questione certificazione

«Mi sono sentito discriminato, ho un magone dentro perché trovo la cosa assurda». Ha affidato ad un video social il suo sfogo Emanuele Palazzi che ha raccontato quanto accaduto prima di Marina-Fossombrone, Eccellenza marchigiana, al momento dell’ingresso nell’impianto locale con l’afflusso dei tifosi gestito con scrupolosità e a rigor di legge da parte della società di casa:

«Ho provato ad entrare senza Green pass, speranzoso, convinto che non ci sarebbero state tante persone. Invece, una volta arrivato, mi è stata chiesta la certificazione e di conseguenza impedito di entrare. Ho rimesso dentro i soldi e sono andato via. Non discuto la legge, ma certe cose le trovo assurde. Senza il Green pass posso andare a mangiare in un ristorante all’aperto, posso andare in una spiaggia affollatissima ma non posso andare a vedere una partita di Eccellenza? In Inghilterra ci sono gli stati pieni, ormai la popolazione è quasi tutta vaccinata sono rimasto solo io a non averlo fatto. Se il vaccino è veramente utile di cosa si ha paura? Non c’è logica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, rabbia in Eccellenza: «Non mi hanno fatto entrare, mi sono sentito discriminato»

AnconaToday è in caricamento