Attualità

Governo e Regione, Cna accoglie le proposte: «Ora subito contributi a fondo perduto»

In attesa dei protocolli attuativi e degli ultimi dettagli procedurali, la Cna esprime soddisfazione nel merito, ma esorta Governo e Regione a fare presto

In attesa dei protocolli attuativi e degli ultimi dettagli procedurali, che consentiranno finalmente di beneficiare di tutti i provvedimenti di ristoro compensativo previsti dai vari livelli istituzionali per il Covid, la Cna esprime soddisfazione nel merito, ma esorta Governo e Regione a fare presto. «I nostri Uffici sono pronti da tempo e con ogni probabilità già dalla prossima settimana con decreti e procedure alla mano si potranno istruire le pratiche per accedere ai due contributi a fondo perduto ai quali possono accedere molte imprese locali, ovvero quello del DL "Rilancio", con calcolo della contrazione del fatturato sul dato tendenziale annuo di aprile e quello forfait regionale che interessa i settori particolarmente danneggiati dalla pandemia con contributi da 1.000 a 3.000 euro». A dirlo è Massimiliano Santini, direttore Cna di Ancona.

«Tengo a precisare che i due contributi sono cumulabili, ma richiedono ovviamente due canali diversi di attivazione e quindi debbono essere valutati e supportati dagli Uffici Cna. Detto ciò la CNA, pur ribattezzando il Decreto del Governo come "ristoro" e non "rilancio", giudica le misure dichiarate e oggetto di dibattito parlamentare, positive, perché recepiscono molte delle nostre richieste: credito senza vincoli (garanzia statale 100%), sviluppo infrastrutture (Superbonus 110%); costo del lavoro (sospensione contributi fino al 16 giugno); bonus 1.000 euro; pubblica amministrazione (accelerazione dei pagamenti debiti della p.a.); made in Italy e Export (Piano straordinario e Patto per l'export); pressione burocratica (in fase di definizione il Decreto sburocratizzazione; sospensione pagamenti (fino al 16 settembre e restituzione in 4 rate entro fine anno); sicurezza (credito d'imposta per DPI e spese protocolli di sicurezza); codice appalti (in esame il forte snellimento del codice degli appalti); integrazione salariale (1,1 mld per rifinanziare la FSBA); 12), turismo e commercio (varie misure mirate per le categorie).  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Governo e Regione, Cna accoglie le proposte: «Ora subito contributi a fondo perduto»

AnconaToday è in caricamento