Attualità

Giro d’Italia, le autorità fanno appello al senso di responsabilità dei cittadini

Nel tavolo tecnico che si è tenuto a Genga, sotto la supervisione del Questore di Ancona Pallini, è stato messo a punto il dispositivo di sicurezza inerente alla manifestazione

Giancarlo Pallini, Questore di Ancona

Il Giro d’Italia che giovedì 13 maggio toccherà le Marche con la tappa Grotte di Frasassi-Ascoli Piceno non troverà impreparate le autorità che comunque hanno fatto appello al senso civico e di responsabilità dei cittadini.

Nel tavolo tecnico che si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Genga, presieduto dal Questore di Ancona Giancarlo Pallini, a cui hanno partecipato tutti i responsabili della sicurezza è stato messo a punto il piano specifico da adottare per garantire il rispetto di tutte le normative anti-Coronavirus. Allo stesso tempo i sindaci di Fabriano e di Cerreto d’Esi hanno interessato i dirigenti scolastici per garantire l’uscita degli studenti senza intralciare il passaggio dei ciclisti. Analoghe disposizioni sono arrivate per centri commerciali e aziende che saranno interessate dal transito del Giro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d’Italia, le autorità fanno appello al senso di responsabilità dei cittadini

AnconaToday è in caricamento