Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Solidarietà, il cuore dei giovani imprenditori di “Ancona siamo noi” abbraccia il Salesi

Una delegazione dei giovani imprenditori anconetani riuniti dietro la sigla Ancona Siamo Noi si è resa protagonista di un lodevole gesto nel weekend donando pizze e sorrisi ai bambini ricoverati all’Ospedaletto

Il grande cuore della solidarietà si è rimesso in moto nel weekend grazie all’iniziativa dei giovani imprenditori anconetani riuniti dietro la sigla “Ancona siamo noi”, il movimento di aggregazione sociale rigorosamente apolitico che sta riunendo sempre più ragazzi e ragazze vogliosi di crescere insieme al loro territorio. Sabato scorso, una delegazione dei partecipanti, si è recata all’Ospedale Salesi per regalare pizze sfornate dalle pizzerie “Rustico” e “Donaflor” ai bambini ricoverati nei reparti oncologici e, naturalmente, alle loro famiglie. Con loro anche le associazioni “Baule dei sogni”, “Progetto Gaia”, “Associazione Grazie Gesù”, “Dentro il sorriso Onlus”, “Il sole di Giorgia”, “Associazione Raffaello” che quotidianamente operano in questi reparti:

«Un gesto che ci riempie il cuore – hanno spiegato i responsabili di Ancona Siamo Noi – Per noi è fondamentale dare qualcosa alla nostra Ancona per migliorarla. Un’iniziativa sociale così, un gesto alla portata di tutti ci inorgoglisce perché rivolta soprattutto alla comunità. Questa è la prima iniziativa, ce ne saranno molte altre perché vogliamo sentirci vicini ai cittadini e a chi ha bisogno. Il nostro appello è rivolto a tutti i giovani imprenditori della provincia anconetana, noi ci siamo».

A tal proposito le adesioni al progetto sono state tantissime sin dalla sua presentazione: «Abbiamo registrato numeri incredibile, una partecipazione impensabile all’inizio. In due mesi abbiamo avuto quasi 300 sostenitori di questa realtà. Per questo a breve saremo operativi con il nostro sito internet e potenzieremo ancora i social dando voce a tutti i protagonisti. Esalteremo i nostri principi quali solidarietà, rispetto e collaborazione reciproco. Il cambiamento deve partire da noi che questa città la portiamo nel cuore».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà, il cuore dei giovani imprenditori di “Ancona siamo noi” abbraccia il Salesi

AnconaToday è in caricamento