menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La strage di Capaci

La strage di Capaci

Giornata per le vittime di mafia: l'elenco dei nomi proiettato sulla facciata della chiesa

Nell'aderire all'appello di “Libera” l'Amministrazione comunale ha accolto la proposta di proiettare sulla parete laterale della chiesa in centro l’elenco dei nomi delle vittime innocenti delle mafie

«Nel fine settimana in arrivo Ancona sarà una delle città che si illumineranno di verità e giustizia e che lanceranno un messaggio chiaro e netto a tutti i cittadini». Il Comune annuncia in una nota l'adesione alla XXVI Giornata in memoria delle Vittime delle mafie . Quest’anno lo slogan “A ricordare e riveder le stelle” che richiama l’ultimo verso dell’Inferno di Dante, vuole sottolineare come la cultura in ogni sua espressione sia strumento fondamentale per combattere ogni forma di violenza, prevaricazione e quindi ogni forma di mafia. «Al contempo si vuole accendere un faro sul mondo della Cultura che nell’ultimo anno ha subito gravi danni dovuti alla pandemia». Nell'aderire all'appello di “Libera” l'Amministrazione comunale ha accolto la proposta di proiettare sulla parete laterale della Chiesa del SS Sacramento, di fronte al Teatro delle Muse,  l’elenco dei nomi delle vittime innocenti delle mafie nella serate di domani, 20 marzo e domenica 21 marzo.

Come ogni anno Libera Marche composta dai volontari dei Coordinamenti di Pesaro, di Ancona e di Ascoli Piceno e dai presidi cittadini di Fermo, Senigallia, Ancona, Macerata e Fermo  hanno cercato  di tenere alta l'attenzione sul tema,  anche e nonostante le restrizioni dovute alla crisi pandemica che stiamo vivendo.  «Ogni gruppo di volontari di Libera sta predisponendo una serie di attività da realizzare nel weekend- prosegue la nota- il presidio cittadino di Ancona sta coinvolgendo alcune scuole della città per produrre un video della lettura dei nomi, a Pesaro verrà realizzata la lettura dei nomi delle vittime innocenti con la partecipazione di docenti, studenti, Prefetto e varie istituzioni; in provincia di Urbino verrà fatta una videoconferenza con la testimonianza di un familiare di vittime innocente in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico, dal Liceo Raffaello e dai CNGEI di Fermignano; a Senigallia verrà organizzata la lettura dei nomi in presenza in tre punti della città Piazza del Duca, Piazza Saffi e Piazza Garibaldi con la partecipazioni di artisti locali, mentre le scuole faranno una iniziativa on line.  A   Macerata verranno letti i nomi in due scuole e verrà fatta una iniziativa on line con la partecipazione di compagnie teatrali locali, a Fermo verranno coinvolte alcune scuole della città per la lettura dei nomi, ad Ascoli Piceno verrà eseguita la lettura dei nomi con la collaborazione di molti artisti locali che monteranno un video». Vista la situazione legata alla pandemia, molte delle iniziative con le scuole pensate inizialmente in presenza, sono state riviste in base alle ultime indicazioni del Governo;  le iniziative in presenza correttamente autorizzate dalle autorità locali verranno portate avanti secondo le indicazioni previste. «Stanno aderendo ancora molti studenti, molte scuole e molti gruppi associativi della regione- conclude la nota- e questo per il coordinamento regionale di Libera Marche rappresenta un segnale importante, perché le attività portate avanti sul territorio stanno mobilitando le coscienze di tante cittadine e cittadini marchigiani». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento