Giornata Fai d’Autunno, le iniziative in programma a Senigallia

L’edizione 2020 è dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice del Fondo Ambiente Italiano, e a un tema a lei particolarmente caro, quello della salute

SENIGALLIA – Si rinnova l’appuntamento con le Giornate Fai di Autunno che quest’anno dedicheranno all’apertura al pubblico di alcuni splendidi luoghi del nostro patrimonio culturale e artistico ben due week end consecutivi, quello del 17 e 18 ottobre e quello del 24 e 25 ottobre. Complessivamente l’evento interesserà 1000 beni in 400 città italiane. L’edizione 2020 è dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice del Fondo Ambiente Italiano, e a un tema a lei particolarmente caro, quello della salute. L’obiettivo, come sempre, è quello di “seminare” conoscenza e consapevolezza del patrimonio di storia, arte e natura italiano, accompagnando il pubblico a visitare, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, luoghi normalmente non accessibili, poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni.

A Senigallia le visite riguarderanno l’elegante Chiesa di San Martino, descritta nel 1700 come “reggia di San Martino”; il prestigioso Palazzo Augusti Arsilli, edificio del primo Novecento che conserva al suo interno le magnifiche porte del Settecento, alcuni affreschi e una piccola cappella utilizzata da Pio IX durante le visite alla famiglia; lo stabilimento Opera Pia Mastai Ferretti, con la pregevole cantina di botti di legno storiche e l’archivio che testimonia la storia della mezzadria del territorio; e infine un percorso alla scoperta dei luoghi della campagna senigalliese amati e fotografati da Giacomelli. Da segnalare che i visitatori di Palazzo Augusti Arsilli saranno accolti in costume d’epoca dai fratelli Marconi. Per partecipare alle visite è richiesta un’iscrizione on line e una a donazione libera al Fai, con un contributo minimo di 3 euro che servirà a sostenere le iniziative dell’associazione volte alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio storico artistico e ambientale. Naturalmente per rispettare le norme anti Covid-19 i posti saranno contingentati.

Protagonisti di questo doppio week end saranno ancora una volta i giovani apprendisti Ciceroni delle scuole del territorio, ovvero gli studenti del liceo scientifico “Medi”, del liceo classico “Perticari” e della scuola media “Fagnani”. Per loro sarà un’esperienza molto formativa di cittadinanza partecipata, nella quale vedranno prendere vita e colloquiare tra loro le materie scolastiche che in classe studiano separatamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento