rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Panchine e giochi nuovi stoccati nei depositi comunali, la denuncia: «Lasciati marcire all’aperto»

Giochi depositati all’esterno dei magazzini comunali, ma anche segnali stradali e cestini. Materiale «nuovo di zecca ed esposto alle intemperie». La denuncia arriva da Maria Grazia De Angelis, consigliere comunale Fratelli d'Italia

ANCONA - Giochi depositati all’esterno dei magazzini comunali, ma anche segnali stradali e cestini. Materiale «nuovo di zecca ed esposto alle intemperie». La denuncia arriva da Maria Grazia De Angelis, consigliere comunale Fratelli d'Italia: «Ci sono giochi per bambini, ma anche cestini e quant’altro, tutto posto all’esterno con l’alterazione dei materiali dovuta al sole e alla pioggia- ha detto la De Angelis- tutti sappiamo quante richieste ci sono in città soprattutto per i parchi. Perché si preferisce lasciare questi oggetti così invece di usarli per sostituire quelli rotti?».

«Attualmente non esistono scorte in magazzino che non abbiano una destinazione, gli arredi vengono depositati per il tempo necessario a programmare e a realizzare la loro installazione- ha risposto l’assessore alle manutenzioni Stefano Foresi- alcuni vi sostano più a lungo se sono materiali recuperabili da smaltire in centri specializzati, ma ora non è presente materiale di rifiuto che non sia stato già smaltito secondo le procedure di legge». Arredi all’aperto? «E’ materiale già progettato, e quindi adeguato, per stare negli spazi esterni» ha aggiunto l'assessore.

«Personalmente sono andata a vedere e ci sono oggetti nuovi, non da aggiustare- ha replicato la De Angelis- le altalene al parchetto del Passetto mancano da 3 anni quando ce ne sono dentro i depositi. Questa cosa segna un deficit di attenzione ai bisogni dei cittadini. Perfino i cestini, di cui c’è bisogno come il pane nei parchi, vengono abbandonati nei depositi insieme alle panchine, nuove e bellissime, lasciate fuori». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panchine e giochi nuovi stoccati nei depositi comunali, la denuncia: «Lasciati marcire all’aperto»

AnconaToday è in caricamento