rotate-mobile
Attualità

"Giocattoli in movimento" dalle famiglie ai bimbi bisognosi, missione compiuta: tutto consegnato

«Ci siamo commossi, tanto è l’amore che si riceve del donare un po’ del nostro tempo al bene comune». Si è conclusa con la consegna di tutti i giochi ricevuti la campagna 2023 “Giocattoli in Movimento”, del M5S. Durante il periodo natalizio i pentastellati di Jesi hanno aperto dei banchetti

JESI - «Ci siamo commossi, tanto è l’amore che si riceve del donare un po’ del nostro tempo al bene comune». Si è conclusa con la consegna di tutti i giochi ricevuti la campagna 2023 “Giocattoli in Movimento”, del M5S. Durante il periodo natalizio i pentastellati di Jesi hanno aperto dei banchetti nei pressi di Piazza della Repubblica ed hanno invitato la cittadinanza a donare giocattoli da destinare a reparti pediatrici, case di accoglienza per minori e strutture per l’infanzia di vario tipo. «Il Movimento per ogni due giocattoli donati permetteva di prenderne uno in modo che il bimbo che rinunciava a due giocattoli fosse più motivato. L’offerta delle famiglie jesine è stata oltre ogni aspettativa - fa sapere il gruppo - ed abbiamo raccolto migliaia di giocattoli, la maggior parte in buono stato.  Macchine, treni, bambole, libri, puzzle, ecc. sono stati donati come era stato dichiarato e in questi giorni è stata effettuata l’ultima consegna. Tanti bimbi potranno dunque usufruire di giocattoli che magari erano rimasti posteggiati in cantine e soffitte e non svolgevano più il loro ruolo di svago. I giocattoli sono dunque stati riciclati e riutilizzati in modo anche da abbattere l’enorme massa di rifiuti che viene prodotta ogni anni. La regola delle 5R cioè Riduzione, Riuso, Riciclo, Raccolta, Recupero che dovrebbe guidare ogni nostra azione ad iniziare dagli imballaggi di tanti oggetti inclusi i generi alimentari dove oltre un terzo dei prodotti viene gettato. Ed è bellissimo che questi principi siano trasmessi ai bambini insieme alla gioia di donare a chi è meno fortunato e non può permettersi di acquistare nulla. Il sorriso sui volti dei bambini che ricevono i giocattoli è un premio che ha riempito il cuore di tutti noi e che costituisce la principale motivazione per ripetere quanto prima questa esperienza». I giochi raccolti sono stati consegnati al reparto pediatrico dell’ospedale, all’Istituto Comprensivo Federico II di Jesi, all’Oikos, alla Case delle Culture di Jesi, all’Agenzia Umanitaria Adra ed alla Associazione Culturale At Taqwa.

«L'emozione più grande è stata un bimbo che chiedeva all’operatrice di un associazione: “perché ci regalano questi giochi?” , ci siamo un po' commossi, tanto è l'amore che si riceve nel donare un po' del nostro tempo al bene comune. Siamo certi - concludono i pentastellati - che i cittadini jesini e delle aree limitrofe, come quelli di centinaia di altre città in Italia dove è stata fatta la medesima iniziativa continueranno a rispondere con il cuore». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giocattoli in movimento" dalle famiglie ai bimbi bisognosi, missione compiuta: tutto consegnato

AnconaToday è in caricamento