Attualità

G20, i giovani agricoltori marchigiani a Firenze per il Summit dell’Agricoltura

G20 dell’agricoltura di Firenze inizierà con i giovani contadini che lasciano le campagne per scendere in piazza contro il furto e la distruzione di terra fertile in Italia e nel mondo

La marmellata di giuggiole maceratesi sui banchi dei grandi del mondo mentre nel grande farmers market spiccheranno farine, gallette, pasta e legumi provenienti da Staffolo. Il G20 dell’agricoltura di Firenze inizierà con i giovani contadini che lasciano le campagne per scendere in piazza contro il furto e la distruzione di terra fertile in Italia e nel mondo.

L'iniziativa è dei giovani della Coldiretti che si sono dati appuntamento domani, giovedì 16 settembre a partire dalle 9 in piazza Santa Croce a Firenze per la prima mobilitazione verde tra trattori, vanghe e balle di fieno dove non mancheranno flash mob e provocazioni. L'intera piazza sarà trasformata in una maxi fattoria del futuro per far conoscere l’agricoltura che verrà, tra innovazione e tradizione. Dalla lotta allo spreco con i cuochi contadini all'educazione alimentare con l’agriasilo, dal recupero della biodiversità alla difesa dei suoli fertili, dal ruolo di giovani e donne in agricoltura alla rivoluzione tecnologica nei campi fino alle forme innovative di solidarietà con la spesa sospesa per i più bisognosi sono alcuni degli obiettivi del nuovo modello di sviluppo sostenibile. Tra gli stand quello di Orlando Lillini, presente con il figlio Michele, con i prodotti dell'azienda agricola La Fonte di Staffolo. La confettura di giuggiole targata Si.Gi. della maceratese Martina Buccolini, responsabile di Coldiretti Donne Impresa Macerata, è stata invece scelta dalla Delegazione per la Presidenza Italiana per essere donata a ministri, delegati, rappresentanti delle organizzazioni internazionali partecipanti al Summit. A Firenze saranno presenti anche Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche e membro della giunta nazionale, Alba Alessandri, delegata di Coldiretti Giovani Impresa Marche e Francesca Gironi, responsabile di Coldiretti Donne Impresa Marche, pronta a partecipare domani sera all'incontro con le delegazioni internazionali.

Nel corso della manifestazione sarà presentato l’appello firmato dai giovani contadini del G20 dei diversi continenti con lo studio sull'impatto degli accaparramenti e della cementificazione della terra sull'ambiente e sulla fame con un focus sulle produzioni che salvano la terra dalle speculazioni che saranno portate in piazza per l'occasione da tutte le Regioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G20, i giovani agricoltori marchigiani a Firenze per il Summit dell’Agricoltura

AnconaToday è in caricamento